Home TvReality e talentEva Grimaldi: «Sull’Isola ho iniziato una nuova vita»

Eva Grimaldi: «Sull’Isola ho iniziato una nuova vita»

Si è messa coraggiosamente in gioco, accettando di partecipare al reality di Canale 5. Nei mari dell’Honduras ha portato tanto entusiasmo e un obiettivo: liberare la sua anima più autentica

Foto: Eva Grimaldi

16 Febbraio 2017 | 13:59 di Solange Savagnone

Le prime cose che colpiscono di Eva Grimaldi sono lo sguardo profondo, l’energia contagiosa e il sorriso schietto. E infatti quando l’abbiamo incontrata poche ore prima che volasse in Honduras per partecipare alla nuova edizione di «L’isola dei famosi», ci ha travolti con il suo entusiasmo incontenibile. «Prometto di non sbroccare e di non piangere anche se sarà durissima, visto che da bambina scoppiavo in lacrime per la minima cosa. Prometto anche di parlare lentamente e soprattutto di divertirmi!» ha detto Eva, mettendo poi le mani avanti sugli aspetti che più la preoccupano: «So già che sarà drammatico stare senza cibo e senza sigarette, ma il mio punto debole è il lato umano. Se qualche altro naufrago dovesse mancarmi di rispetto sarebbe una grande delusione perché, oltre a essere una persona buona e sincera, sono anche una donna che mette al primo posto la gentilezza e le buone maniere».

Ora sull’isola ci vive davvero e non sta andando esattamente come sperava. Le difficoltà sono tante e i motivi di tensione pure. E infatti, dopo i primi giorni in cui sembrava aver legato con il comico Massimo Ceccherini, tanto che i due erano stati ribattezzati «Sandra e Raimondo», ora i litigi sono un po’ più duri. Ma si sa, in quelle condizioni anche la minima stupidaggine si ingigantisce. Così, mentre il comico toscano perde le staffe perché lei gli ruba la stuoia o gli sistema i vestiti, Eva piange disperata. Ma questa sua fragilità è soltanto una delle tante ragioni per cui il pubblico la ama. Un’altra è di certo la lunga carriera nel mondo dello spettacolo: Eva, classe 1961, bazzica set e palcoscenici da quando era ancora una ragazzina e si faceva chiamare con il suo vero nome, Milva Perinoni. Dopo un’infanzia difficile («Ci aiutavano la Caritas e l’Opera San Vincenzo») lascia Verona e il lavoro da benzinaia per fare la guardarobiera sexy in alcune puntate di «Drive in», programma simbolo degli Anni 80 ideato da Antonio Ricci. La sua bellezza strega anche Federico Fellini, che nel 1987 la vuole nel film «Intervista». Nella sua carriera cinematografica alterna pellicole d’autore (con registi del calibro di Dino Risi e Claude Chabrol) a film più popolari come «Rimini Rimini - Un anno dopo» e «Abbronzatissimi». Dopo essersi dedicata anche al teatro, comincia a recitare in diverse fiction di successo tra cui «Donna d’onore», «Il bello delle donne», «Caterina e le sue figlie», «Il peccato e la vergogna». Nel 2001 è una delle primedonne del varietà del Bagaglino «Saloon», su Canale 5. Nel 2006 partecipa a «Ballando con le stelle» su Raiuno dove resta in gara per nove puntate, mentre nel 2014 arriva terza nel programma di Raidue «Pechino Express» e nel 2016 entra nel cast della seconda stagione della fiction di Canale 5 «Furore - Il vento della speranza». Ora al suo curriculum si aggiunge questa nuova avventura. Più che una sfida per lei è un modo per ritrovare se stessa: «Ho deciso di fare l’Isola anche per liberare Milva, che è stata imprigionata negli Anni 80. Un periodo di lustrini in cui era più importante apparire che essere».