Home TvReality e talentGaia: «Sono ancora quella bambina che sperava di poter far ascoltare la sua voce a tutti»

Gaia: «Sono ancora quella bambina che sperava di poter far ascoltare la sua voce a tutti»

Alla vigilia della ripartenza di "Amici", parla la campionessa in carica, che oggi domina le classifiche, a sette mesi dalla sua vittoria nel talent di Canale 5

Foto: Gaia Gozzi

12 Novembre 2020 | 9:07 di Alessandro Alicandri

• Amici 2020 torna dal 14 novembre su Canale 5 e Italia 1

Gaia, sono passati quasi sette mesi dalla sua vittoria ad “Amici”.
«Eppure ho realizzato solo di recente che cosa sia successo. Quando entri in un talent show vivi in una bolla. Io non pensavo alla gara, non pensavo alla vittoria, ma solo a fare musica dal mattino alla sera. Anche di notte, se necessario».

È quello che sognava?
«Sì, in fondo sono ancora quella bambina che davanti allo specchio sperava un giorno di poter far ascoltare la sua voce a tutti».

I risultati finora sono incoraggianti: il singolo “Chega” ha ottenuto il Disco di platino, l’album “Genesi” il Disco d’oro.
«Il pubblico mi ha capita. Mi presento in maniera libera e personale, un po’ fuori dal comune. Mi sento accettata».

Il suo ultimo singolo “Coco Chanel” è amatissimo in radio.
«Sta vivendo una seconda vita, prima lo conosceva solo chi seguiva “Amici”, ora è finalmente di tutti».

E adesso stiamo ascoltando in tv e in streaming anche “Nuove strade”.
«È un’idea sostenuta da un famoso marchio di caffè che ha riunito nomi di nuova generazione come Tedua, Madame, Rkomi. È un brano in cui non portiamo finta allegria, ma energia positiva. Ne abbiamo tutti bisogno».

Nella pubblicità dell’imminente ritorno di “Amici” vediamo lei che solleva la coppa tra le lacrime.
«È stata una delle emozioni più forti della mia vita».

Cosa stava provando?
«Non piangevo per la vittoria ma per la gratitudine. Venivo da un periodo difficile, in cui pensavo che mai sarei potuta tornare a cantare su un palco importante».

Il suo “dopo” l’aveva già vissuto.
«Già, dopo “X Factor”... Ma ho la fortuna di essere una persona determinata, non mollo mai. Mi sono rimessa in gioco e ora sono più forte».

Come si affronta al meglio il provino di “Amici”?
«Negli anni credo che sia cambiato molto ciò che cerca un talent show: all’inizio era importante avere una bella voce, poi essere dei cantautori capaci, poi ancora avere un buon singolo da lanciare. Oggi credo che il programma cerchi persone che sappiano bene chi sono e cosa vogliono fare nel lungo termine».

Lei aveva già un’identità definita, ma ad “Amici” ha imparato molto.
«Sì. Per rimanere nella scuola più che superare le sfide bisogna saper ascoltare. Mi è stato d’aiuto il confronto con Rudy Zerbi e Maria De Filippi, che ha sempre insistito perché tirassi fuori la mia anima, non solo la voce».

E adesso?
«Sto scrivendo nuove canzoni, di cui sono molto soddisfatta».

“Amici” ha realizzato i suoi sogni?
«No, “Amici” è un razzo che mi ha spedito verso la luna, che è ancora lontana. So di essere nella direzione giusta. Mi creda, nonostante tutto il buono che la tv mi ha dato, ogni giorno mi sveglio e mi costringo a ripartire, sempre con i piedi ben piantati per terra».