Home TvReality e talentGli 8 Fuggitivi di “Celebrity Hunted”: «E adesso provate a prenderci»

Gli 8 Fuggitivi di “Celebrity Hunted”: «E adesso provate a prenderci»

Otto personaggi in fuga inseguiti da una squadra di superdetective: arriva il reality di Amazon Prime Video. Travestimenti, corse, depistaggi: raccontano solo a Sorrisi le loro spericolate imprese

Foto: Il cast di "Celebrity Hunted"  - Credit: © Amazon Prime Video

05 Marzo 2020 | 8:30 di Paolo Fiorelli

Ci siamo. Dal 13 marzo saranno disponibili on-line le prime tre delle sei puntate dello show più atteso del momento: “Celebrity Hunted - Caccia all’uomo”. Un format inedito per l’Italia, una specie di enorme gioco di guardie e ladri dove otto celebrità devono sfuggire per 14 giorni all’inseguimento di una task-force di Cacciatori formata da investigatori professionisti. Se ci riusciranno, e se riusciranno a raggiungere una meta segreta senza farsi catturare, si divideranno un montepremi di 100 mila euro (che saranno devoluti in beneficenza).

I Fuggitivi sono Francesco Totti (in gara da solo), Costantino della Gherardesca (anche lui solo), e le coppie formate da Fedez e Luis Sal, Diana Del Bufalo e Cristiano Caccamo, Claudio Santamaria e Francesca Barra: ognuno di loro racconta in esclusiva a Sorrisi la sua esperienza. E i Cacciatori? Sono 13 detective, ognuno con un ruolo preciso: dall’ex agente segreto al commissario di polizia, dalla “profiler” (psicologa specializzata nello studiare la personalità dei latitanti) al criminologo, fino agli hacker informatici. E c’è persino l’esperto di lettura delle labbra, per ricostruire i dialoghi dai filmati delle telecamere...

I Fuggitivi hanno a disposizione solo una carta di credito e un telefonino (entrambi “tracciabili”); i Cacciatori possono usare tutti i mezzi legali per rintracciare i Fuggitivi, dalle telecamere di videosorveglianza ai sistemi di riconoscimento facciale o delle targhe, fino agli “interrogatori” ad amici e parenti delle loro prede, e a chiunque le abbia incrociate nella loro fuga.
«È un modo entusiasmante per far vedere al pubblico come funziona il lavoro di Intelligence» dice Alfredo Mantici, ex dirigente del Sisde (così si chiamava il nostro servizio segreto fino al 2007), che guida i Cacciatori: “Per noi è come una grande esercitazione, e non ho nessuna intenzione di perderla. Anche perché, se è vero che le nostre “prede” non sono professionisti della fuga, è innegabile che possono contare sull’aiuto di migliaia di fan, e che noi abbiamo solo due settimane per trovarli».

Volete sapere dove si sono nascosti? Dovete solo aspettare il 13 marzo e collegarvi a Prime Video. E che la grande caccia cominci!

Come vedere il programma su Amazon Prime Video

“Celebrity Hunted - Caccia all’uomo“ è il primo programma non fiction creato in Italia da Amazon ed è prodotto da EndemolShine Italy. Si potrà vedere su qualsiasi televisore connesso a Internet e naturalmente su tablet, computer e telefonini. Le prime tre puntate saranno disponibili in contemporanea dal 13 marzo su Amazon Prime Video; dal 20 marzo saranno visibili anche le ultime tre.

Come vederle? Forse non dovete fare nulla: se siete già abbonati ad Amazon Prime, il servizio creato per offrire consegne illimitate, veloci e senza costi aggiuntivi a chi fa acquisti sul sito Amazon.it, l’abbonamento a Prime Video (il cui catalogo è già ricco di film, serie tv e show) è già nel vostro pacchetto. Insieme con altri servizi come Prime Music, Prime Reading, Amazon Photos, Twitch Prime e altro ancora.

Per chi, invece, non è ancora cliente Amazon Prime, l’abbonamento è disponibile a 36 euro all’anno o 3,99 al mese e comprende un periodo di uso gratuito di 30 giorni per i nuovi iscritti. Ci si può iscrivere su Amazon.it/prime e cancellare l’iscrizione in qualsiasi momento.

I Cacciatori inseguono da questa centrale operativa

Sopra i detective che danno la caccia ai Fuggitivi, riuniti nella loro centrale operativa. I 13 Cacciatori sono tutti professionisti provenienti da polizia e servizi segreti o studiosi di tecniche d’investigazione. A guidarli c’è Alfredo Mantici, ex capo del Dipartimento analisi strategica del servizio segreto italiano.

I Fuggitivi