“Il contadino cerca moglie”, cercasi amore per vivere…in cascina

Gabriele Corsi su Discovery+ è il Cupido personale di "rustici" single

"Il contadino cerca moglie"  Credit: © Discovery+
29 Luglio 2021 alle 10:47

Si puo' vedere su

Dal 30 luglio Gabriele Corsi torna a fare da supervisore ed esperto di questioni d’amore nella nuova edizione di “Il contadino cerca moglie”. Dopo quattro stagioni trasmesse negli anni passati da Sky, il format arriva ora su Discovery+ (una puntata a settimana ogni venerdì, poi in autunno andrà in onda in chiaro in prima serata sul canale Nove).

L’idea di base resta la stessa, ossia trovare alcune donne stufe della vita cittadina e disposte a trasferirsi in campagna per condividere vita, sentimenti (e soprattutto attività agricole) con cinque contadini single provenienti da tutta Italia. Per ognuno dei concorrenti ci saranno infatti tre donne che si metteranno alla prova per dimostrare di sapere adattarsi ai ritmi della campagna. Di nuovo c'è, oltre ovviamente ai contadini, il conduttore Gabriele Corsi, dotato di una buona dose di brio e ironia, e già avvezzo alle questioni amorose avendo tenuto le redini di programmi come “Take me out” e “Primo appuntamento”.

I contadini

Ecco dunque i contadini single in cerca dell’anima gemella di questa edizione.

  • Marco coltiva mais, orzo, grano e luppolo nell’alessandrino ed è proprietario di un birrificio dove produce la "birra del contadino"
  • Martino arriva dalla Val Camonica, in provincia di Brescia: dopo aver fatto il boscaiolo e lavorato negli impianti sciistici, ha aperto un’azienda dove alleva bovini e fa il casaro, sognando una propria malga.
  • Emanuele è siciliano, ha ereditato l’azienda agricola della famiglia e si occupa, oltre che di bovini, anche di asinelli ragusani, una specie in via di estinzione.
  • Lorenzo è originario di Arezzo, nei suoi terreni coltiva ortaggi e ulivi, ma fa anche l’apicoltore e produce miele della zona.
  • Michele è il più giovane, abita in Puglia, sul Gargano, fa il pastore e si prende cura delle vacche podoliche e delle capre garganiche.
Seguici