Il Serale di “Amici” è come un gioco di strategia

Maria De Filippi fa record di ascolti con il suo show. Che grazie alle nuove regole è una battaglia senza esclusione di colpi

Maria De Filippi
1 Aprile 2021 alle 09:23

La sfida è cominciata! Il Serale di “Amici” su Canale 5 è già un successo e quest’anno, in una formula rinnovata, protagonisti sono anche i professori. Le squadre sono tre, capitanate dai maestri di canto e di ballo che hanno scelto, difeso e portato fino a qui i ragazzi.

Avete capito qual è il regolamento? In ogni puntata una delle tre squadre “attacca” una delle due avversarie a suon di canzoni e balletti, votati dalla giuria formata da Stefano De Martino, Emanuele Filiberto di Savoia e Stash. In ognuna delle tre manche si determinano, tra gli sconfitti, i potenziali candidati all’eliminazione. Per questo motivo niente va lasciato al caso. Ogni decisione dei professori è determinante.

In più è tornato un vecchio classico di “Amici”: il guanto di sfida. Un professore può chiedere un confronto diretto tra uno dei propri allievi e uno della squadra avversaria, sulla stessa canzone o sulla stessa coreografia. È poi la squadra avversaria ad accettare o rifiutare il guanto, anche se in caso di rifiuto è la giuria ad avere l’ultima parola.

La lotta si infiamma e ogni squadra ha un ruolo preciso in questa partita. Per questo abbiamo deciso di giocare anche noi, trasformando i professori in giocatori, raccontandovi di ognuno identità, stile di gioco e strategie.

Seguici