“Io Canto Family”, vincono Erika e la figlia Carlotta: «Un viaggio incredibile»

La prima edizione del programma di Michelle Hunziker si è conclusa mercoledì 12 giugno

13 Giugno 2024 alle 12:08

Sono la piccola Carlotta D'Amico, 10 anni, e Erika Colaianni a vincere la prima edizione di “Io Canto Family”, il coinvolgente talent show condotto da Michelle Hunziker con la direzione artistica di Roberto Cenci. Mamma e figlia hanno conquistato giudici, pubblico e telespettatori e si sono aggiudicate il montepremi di 50.000 euro. Il merito non è solo delle loro incredibili voci, ma anche dell'evidente complicità che hanno sempre portato sul palco, puntata dopo puntata.

“Io Canto Family”: le emozioni di Carlotta e mamma Erika

All’indomani della vittoria, abbiamo parlato con Erika, che ha condiviso con noi le sue prime sensazioni. La mamma di Carlotta, giovane donna siciliana di 27 anni e residente a Santa Lucia del Mela, piccolo comune in provincia di Messina, è davvero incredula. «Mi sono cedute le gambe: è stato incredibile! Non ho ancora realizzato», dice subito.

Erika, chi ha avuto l’idea di partecipare a “Io Canto Family”?
«Io. Ho visto che c’erano i casting, ho mandato un video di presentazione, inoltrato la richiesta e poi abbiamo iniziato a fare i provini».

Sua figlia Carlotta, come ha reagito?
«Era contentissima. Io invece un po’ insicura in realtà… Ma mi sono fatta coraggio per lei».

Com'è stato accompagnare sua figlia in questa esperienza?
«Difficile ma bellissimo. Vedo in lei una piccola artista. Come dicevo, sono insicura ma ho cercato di mascherarlo per far sentire Carlotta a suo agio. È stata un’esperienza devastante, in senso positivo ovviamente».

Abbiamo visto che si è emozionata molto anche lei.
«Sul palco ho rivissuto tutti i nostri sacrifici. Piangevo sempre! Per mia figlia invece è stato un gioco. Alla fine, per noi, è stata una rivincita».

Dov’è nata la vostra passione per la musica? 
«Quando ho avuto Carlotta ero molto giovane. Avevo solo 17 anni e tanta confusione in testa. Io e suo papà ci siamo separati presto. Poi ho conosciuto la mia compagna, Manuela, con cui mi sposerò. Così mi sono dovuta scontrare con diversi pregiudizi. Non riuscivo a rispondere, così ho iniziato a scrivere canzoni».

Tutto è partito da un'esigenza quindi.
«Sì. E presto ho capito che mia figlia aveva un dono».

Che consigli vi ha dato Mietta?
«A Carlotta ha sempre detto che era molto forte e brava. A me ha consigliato di credere più in me stessa».

Avevate un portafortuna?
«Avevamo sempre tutti in tasca un peperoncino portafortuna: io, mia figlia, mio papà e la mia compagna».

Cosa farete con il montepremi da 50.000 euro?
«Prima di tutto li investiremo negli studi e nella formazione di Carlotta. Poi faremo il viaggio a New York che lei tanto desidera».

Seguici