Home TvReality e talentIvana Icardi contro Wanda Nara, dal GF a “Tiki Taka”

Ivana Icardi contro Wanda Nara, dal GF a “Tiki Taka”

L’inquilina del "Grande Fratello" e l’opinionista del programma sportivo sono protagoniste di una vera telenovela. Al centro c’è il bomber

Foto: Ivana Icardi e Wanda Nara

23 Aprile 2019 | 15:50 di Solange Savagnone

Siete fan di telenovelas come “Una vita”? Vi fanno impazzire le saghe familiari dove tutti litigano, che al confronto i protagonisti di “Parenti serpenti”, il film di Mario Monicelli del 1992, sono degli agnellini? Allora mettetevi comodi. Perché quella che vi stiamo per raccontare è una vicenda vera, più avvincente di una soap... argentina, in questo caso.

Le protagoniste sono due “calientissime” signore sudamericane molto note in patria: Ivana Icardi e Wanda Nara. La prima in Argentina è famosa per aver partecipato al reality “Gran Hermano” nel 2016, dove ha conosciuto l’attuale compagno, il calciatore del Messina Luis Fabián Galesio. La seconda è celebre per aver partecipato a “Bailando por un sueño”, aver recitato in varie telenovelas e per i suoi amori nel mondo del pallone. Ma anche in Italia si stanno facendo strada.

Entrambe sono attualmente in onda su Canale 5: Ivana è tra i concorrenti del “Grande Fratello” condotto da Barbara d’Urso, che da almeno due anni la ospita nei suoi salotti. Wanda è opinionista del talk sportivo “Tiki Taka” con Pierluigi Pardo.

Ma perché i fisiologici litigi di una qualsiasi famiglia allargata sono degenerati in uno scenario degno di “Il trono di spade”? Tutta colpa del bomber dell’Inter, Mauro Icardi, fratello maggiore di Ivana e secondo marito di Wanda. La donna gli fa da agente e da procuratore e gli ha dato due figlie (che si aggiungono ai tre bambini avuti dal primo marito, Maxi Lopez, il bomber ex amico di Mauro quando entrambi giocavano nella Sampdoria). Bene, per “colpa” del calciatore argentino le due cognate ormai sono ai ferri corti e non se le mandano a dire. Soprattutto via social, dove i post appaiono e scompaiono con la velocità di un dribbling.

La situazione è degenerata negli ultimi tempi. Icardi è stato messo in panchina per un mese dall’Inter e ha perso la fascia di capitano. I motivi non sono stati chiariti, ma a detta dei tifosi dietro le intemperanze del campione nerazzurro ci sarebbe la consorte Wanda, che come detto gli fa anche da manager. Per questo l’hanno ribattezzata Yoko Ono, come la compagna di John Lennon responsabile dello scioglimento dei Beatles. Ora che le acque si sono calmate e Mauro si è scusato con la squadra tornando a giocare, arriva la sorella a mettere il carico da novanta. Da quando è entrata nella Casa del “GF”, infatti, passa le giornate a piangere perché non ha più rapporti con lui. La colpevole? Ovviamente lei, Wanda: «Non sono io a essermi messa con un ragazzo più giovane di sette anni. Se lui fosse stato un macellaio lei non lo avrebbe mai guardato» ha dichiarato durante la seconda puntata del reality. Poi ha rincarato la dose raccontando che il fratello non si preoccupa della madre: «Lei si alza ogni mattina alle 5.30 per andare a lavorare in una lavanderia». Il giorno dopo, puntuale, è arrivata la querela di Wanda, che ha annunciato una nuova diffida nei suoi confronti: «Non utilizzare il mio nome e quello della mia famiglia solo per avere visibilità».

E Mauro che fa, tace? Neanche per idea. A metà febbraio, forse nervoso per la situazione già tesa con l’Inter, all’ennesima provocazione della sorella («Non mi interessa nulla dei soldi, io rivoglio indietro mio fratello. Mangiare l’asado, ridere, vedere le mie nipoti, tutte quelle cose tipiche dei fratelli»), lui ha risposto con questo tweet: «Dal momento che questo non succederà mai, preoccupati di occupare il tuo tempo lavorando, invece di perdere tempo su Twitter. Non otterrai proprio niente con le tue strategie. E ricordati di vedere anche gli altri tuoi sei fratelli, visto che di loro non hai mai chiesto su Twitter». E Ivana: «Non mi serve chiedere di loro, perché rispondono al telefono. Non hanno dietro una vipera che fa loro macumbe. Ed evidentemente fa magie per farli assomigliare a lei». Cari sceneggiatori di “Una vita”, siete soltanto dei principianti...