Home TvReality e talentLidia Schillaci, la vincitrice di “Tale e quale show”: «Prima o poi canterò a Sanremo»

Lidia Schillaci, la vincitrice di “Tale e quale show”: «Prima o poi canterò a Sanremo»

La sua imitazione di Mina le ha fatto vincere il Torneo dei campioni: «Lei è il mio mito, non volevo farla per rispetto» ci spiega

Foto: Lidia Schillaci

01 Dicembre 2020 | 8:22 di Solange Savagnone

La sua imitazione di Mina le ha fatto vincere il Torneo dei campioni di “Tale e quale show”: «Lei è il mio mito, non volevo farla per rispetto» ci spiega Lidia Schillaci, per due anni voce solista nel coro di “Ballando con le stelle” (fino al 2018), arrivata terza l’anno scorso a “Tale e quale show”. Ma la sua prima volta in tv è stata a 18 anni nel talent “Operazione trionfo”.

• "Tale e quale show 2020": la vincitrice è Lidia Schillaci. Le esibizioni e la classifica finale

Cosa ricorda di quella esperienza?
«È stata una grande occasione, ma in un periodo difficile per la discografia. Non ho avuto le giuste opportunità, nonostante un contratto con la Warner. Ma ho continuato a studiare e a lavorare».

Poi cosa è successo?
«Nel 2005 Eros Ramazzotti mi ha voluta per il suo tour e sono stata con lui per otto anni. Ho girato il mondo su palchi importantissimi. Ho collaborato anche con Elisa e Max Pezzali, poi ho iniziato a scrivere musica».

Ha provato anche a fare l’attrice.
«Sì, nella serie “Non smettere di sognare”, per la quale ho scritto anche parte della colonna sonora. Ero facilitata perché interpretavo una cantante, ma ho studiato tanto recitazione e dizione».

È vero che è fidanzata con Luca Favilla, l’ex maestro di “Ballando”?
«Non più. Dopo due anni e mezzo, il coronavirus ci ha fatto capire che non era il caso di continuare. Il mio amore ora è la musica».

Un amore iniziato quando lei era in fasce.
«Vengo da una famiglia umile, tre fratelli cresciuti con l’aiuto dei nonni. Mia mamma coi primi risparmi mi ha comprato il pianoforte: già a 3 anni volevo fare questo mestiere. Poi mi sono diplomata in canto lirico al Conservatorio e ho studiato jazz».

Cosa sogna oggi?
«Fin da piccola il mio desiderio era partecipare al Festival di Sanremo. Non so se accadrà mai, ma intanto lavoro al mio album da solista e molti pezzi sono già pronti».