Sanremo 2021

“L’isola dei famosi”, Ilary Blasi: «Naufraghi, siete pronti a sfidarvi?»

Il reality sarà condotto per la prima volta dalla showgirl. Oltre che della nuova edizione del reality di Canale 5, ci parla di questo periodo lontano dalla tv e dei suoi bellissimi… 40 anni

Ilary Blasi  Credit: © Iwan Palombi
18 Febbraio 2021 alle 08:35

Bella come sempre, i capelli tirati in una coda alta, il sorriso contagioso, un velo di emozione che le illumina lo sguardo e alle spalle un mobile dove in bella vista spicca una sfilza di Premi regia televisiva vinti con “Le iene”: «Sono gli unici riconoscimenti che ho ricevuto fino a oggi» ci dice ridendo Ilary Blasi che dall’11 marzo sarà alla conduzione della 15a edizione di “L’isola dei famosi”, prodotta da Banijay Italia, la prima affidata a lei.

Ilary, è contenta di questa nuova avventura?
«Sono super felice e carichissima. Un po’ perché è da un anno e mezzo che non faccio tv, ma poi anche per evadere fisicamente e di testa dopo il periodo che abbiamo passato».

 Si sta già preparando?
«No, perché mi sembra ancora lontano. Ci penserò a cinque minuti dall’inizio. Io di natura non sono ansiosa, ma non nascondo che l’emozione c’è, ed è bella, mi dà tanta adrenalina».

Che edizione sarà?
«Sarà un ritorno alle radici, allo spirito originario del format: i naufraghi torneranno a soffrire la fame e la lontananza dalle loro comodità quotidiane. Lo spirito di avventura, di sopravvivenza e di lotta contro gli elementi della natura, tipico del programma, emergerà come grande protagonista».

Sa già come sarà lo studio e se ci sarà il pubblico?
«Lo studio non l’ho ancora visto, è alle Robinie, a Cologno Monzese. Sarà una novità anche per me, visto che ho sempre lavorato negli studi Mediaset a Cologno o a Roma. Il pubblico mi piacerebbe averlo, mi dà calore e mi fa capire cosa percepisce. È importante che ci sia, ma capisco il momento. Cercheremo di avere quello che si può».

Sul fronte inviati e opinionisti stanno girando vari nomi…
«L’inviato sarà una sorpresa. Opinionisti non so quanti ne avremo ma sono importanti, perché sono la tua spalla, il tuo braccio destro (non il sinistro perché sono mancina e quello serve a me!). Possono essere la tua parola dove tu non arrivi, anche se io non mi tengo certo le cose per me. Mi piacerebbe un accostamento tra vecchio e nuovo, magari un volto familiare e una mente più giovane».

Ha già un’idea dei suoi look?
«Certo, nulla sarà lasciato al caso. Sto facendo ricerca, ma i tempi sono cambiati. Va bene seguire la moda ed essere carine, ma comincio ad avere un’età e ci vogliono dei limiti».

Metterà le parrucche come fa su Instagram nel format “Fashion or trashion”?
«Le parrucche sono una mia grande passione, ma è un’idea che ho già portato in tv durante l’ultima edizione del “Grande Fratello Vip” condotta da me. Non mi piace ripetermi».

Passiamo al cast. Prima impressione?
«Sta venendo bene. Quello che posso anticipare è che abbiamo scelto personaggi per la gran parte inediti o che non hanno mai fatto un reality. Quindi la selezione è molto difficile! Saranno 16».

Come si porrà nei loro confronti? Sarà severa come al “GF Vip”?
«Non posso snaturarmi, sono così. Ma essendoci la componente “disagio” cercherò di essere più buona e materna».

Quindi, per capire, come mamma lei è…?
«Diciamo che faccio la mamma, non l’amica».

Le piacerebbe naufragare in Honduras?
«Ho sempre detto che se avessi partecipato a un reality, sarebbe stato il “GF”, perché è più comodo. Ma “L’isola” è una bella lotta con se stessi e la natura, è un’esperienza unica. Adesso, frequentandola, mi sto appassionando. Anche l’idea di fare un’incursione in Honduras non mi dispiacerebbe, ma per ora navighiamo a vista».

Mollerebbe tutto da un giorno all’altro per andare a vivere su un’isola?
«Non ci ho mai pensato e ora direi di no. Anche se effettivamente, già venire a Milano da Roma per me è una fuga!».

Non l’affascina una vita “selvaggia”?
«Mi piacciono la campagna, il mare, la montagna. Ma inizio ad apprezzare le comodità. Diciamo che il posto più bello del mondo è casa mia: quando la sera mi infilo nel mio letto, penso che è lì che vorrei stare».

È passato un anno e mezzo da “Eurogames”, la sua ultima conduzione. In mezzo c’è stato il lockdown. Come ha vissuto questa pausa forzata?
«La tv mi è mancata. Ho vissuto a casa, in famiglia, riorganizzando il mio tempo. Cucinavo, facevo palestra, yoga, guardavo le serie. Pensavamo al futuro e a quando sarebbe finita questa situazione. Sono una che si adatta molto, in famiglia sto molto bene per fortuna. I miei genitori hanno la casa vicino a me, mi è mancato vedere gli amici, ma ho ritrovato il tempo da dedicare a me stessa».

A marzo debutta su Sky la serie su suo marito Francesco Totti intitolata “Speravo de morì prima”. Lei è interpretata da Greta Scarano, che effetto le fa?
«Greta mi è piaciuta. Al di là della somiglianza fisica, lei è brava a interpretarmi, ci è riuscita molto bene. Ci siamo incontrate e abbiamo chiacchierato. Ha recepito cose di me che non pensavo di avere».

Invece la sitcom “Casa Totti” a che punto è?
«È sempre stata un’idea che ci dicevano di fare, perché eravamo i nuovi Sandra e Raimondo, in realtà per ora non se ne fa niente. Non è neanche più una novità».

A casa Totti ci sono anche Cristian (15), Chanel (13) e Isabel (4). Come vivono il fatto di avere due genitori così famosi?
«Ci sono nati, per loro è normale, sono consapevoli che siamo riconosciuti, specie il papà. Ora siamo nella fase dell’adolescenza, ma per ora non è così tremenda».

Sognano di percorrere le vostre orme o hanno altre idee?
«Magari sapessero cosa vogliono fare! Adesso è difficile trovare un ragazzo con le idee chiare. Cristian è in prima superiore e Chanel ci andrà l’anno prossimo, sono questi gli anni decisivi».

Non contenta di avere tre figli, ha allargato la famiglia con la gatta Donna Paola. Ci parli di lei, a cominciare dal nome.
«L’ho chiamata io così perché sono matta, ma per gli amici è solo Paola (ride). Amo i gatti da sempre e per anni ho avuto l’idea di avere un “gatto nudo”. Prima dell’estate è morto il mio gatto e così ho deciso che era arrivato il momento di prendere uno Sphynx».

In famiglia Paola come è stata accolta?
«Prima ha portato un po’ di discordia. Non la volevano. È un gatto che divide. Poi ha conquistato tutti!».

Il 28 aprile festeggerà 40 anni. Le fanno paura?
«Mi sembrano ancora lontani, invece sono qui che mi chiamano, ma li accolgo bene. Mi sono abituata perché è da due anni che dico di avere 40 anni. Li festeggerò lavorando, almeno non devo organizzare niente».

Un regalo che vorrebbe?
«Mi piacerebbe tornare a fare un viaggio, anche di pochi giorni. Dopo un anno e mezzo cambiare aria fa bene a tutti».

Un bilancio di questa prima parte della sua vita l’ha già fatto?
«Il decennio che va dai 30 ai 40 anni è stato il più bello per me. Sei in quel limbo tra gioventù e maturità… è stata una bella età. Ma sono pronta a 50 anni a cambiare idea!».

E poi ha realizzato il suo sogno di bambina…
«Fin da piccola ho fatto pubblicità e film, mi sembra di fare questo mestiere da sempre. L’idea non era diventare famosa, non mi interessa che mi riconoscano, anzi. Mi diverte il lavoro che faccio. Ho cercato di farlo, l’ho voluto io».

Non aveva pensato a un “piano B”?
«Certo, ma prima ho insistito sul “piano A”. Il B? Mi piacciono i lavori d’ufficio, magari avrei lavorato in qualche azienda, ma come imprenditrice. Puntiamo in alto! A scendere siamo sempre in tempo».

Cosa direbbe oggi a quella bambina?
«Che è fortunata. E di prepararsi perché davanti a lei ci saranno un sacco di cose da fare».

Ora davanti a lei c’è “L’isola”. E poi?
«Intanto c’è l’estate e speriamo che sia tranquilla, poi non lo so. Il lavoro è fatto di coincidenze e attimi, pianificare non si può. Adesso però mi voglio concentrare sull’Isola che in tv manca da un anno».

Per caso sa quando finirà? Visto che il “GF Vip” è stato prolungato di tre mesi…
«Può darsi che finiremo a Natale! No, scherzo: io resto tre mesi, poi a giugno voglio andare a Sabaudia».

Seguici