MasterChef Italia 5: la Settima Puntata

Laura e Andrea eliminati al giro di boa della trasmissione. In dieci rimasti in gara. Una gita sul Po per la prova esterna e una gara che diventa sempre più “tutti contro tutti”. Vissani ospite della prossima puntata

Foto: Un'immagine della settima puntata di MasterChef Italia  - Credit: © Sky

29 Gennaio 2016 | 00:15 di Lorenzo Di Palma

Sono Laura Duchini, la 40enne disoccupata di Bellinzona, e Andrea Torelli, 33enne fotografo di Borgo Valsugana, i concorrenti eliminati dalla gara nel corso del settimo appuntamento con MasterChef Italia, nella puntata che segnava il giro di boa della trasmissione e che ha visto elevarsi di molto il livello delle prove e dello scontro, con nuovi ?trabocchetti? e svantaggi, ma soprattutto con piatti sempre più difficili.

Alla fine, si ha la sensazione che alcuni valori siano oramai chiari. Per esempio tutti hanno dimostrato di temere Alida (Gotta, 25 anni da Torino), che si candida come una delle favorite visto che sembra essersi guadagnata anche la stima di Carlo Cracco.

È stata infatti lei, la principale vittima della ?trovata? che ha animato la Mystery Box, di oggi all'insegna del ?tutti contro tutti?, con i 12 concorrenti costretti a giocare a carte scoperte, visto che hanno avuto la possibilità di ?saccheggiare? la Mystery di un altro concorrente, sottraendogli un ingrediente.

?Il leone ferito è il più pericoloso?, filosofeggia Cannavacciuolo e ha ragione: Alida con il poco rimastole a disposizione se l'è comunque cavata alla grande e alla fine la prova ha messo in evidenza anche Maradona (Youssef, 28enne studente a Trieste) a cui nessuno ha pensato di sottrarre niente che però si aggiudica la prova, mentre Joe Bastianich dà lezioni su come gestire un ristorante. 


Maradona ottiene un doppio vantaggio al seguente Invention Test, che aveva come protagonista un piatto mantovano della Corte dei Gonzaga nel ?500 (rivisitato da Cracco): il ?Pasticcio di Luccio in Sfoglia?. Maradona ha infatti potuto scegliere la sua compagna per la prova (e ha scelto non a caso Alida) e ha anche potuto formare le altre coppie, nel ritorno di un ?grande classico? di MasterChef: la staffetta.

L'elaborata pietanza ha messo sotto pressione i concorrenti, soprattutto Sylvie che non ha retto alla tensione scoppiando a piangere, ma che poi ottiene la sua rivincita preparando la salsa migliore per il suo pasticcio definito da Cannavacciuolo il "Pasticcio del peccato: peccato che non c'è il tartufo, peccato che c'è un solo filetto??.

Alla fine della prova, Laura e Lucia sono le peggiori e indossano il grembiule nero finendo direttamente al Pressure Test, mentre vince la coppia più affiatata, quella composta dal filosofo Giovanni e dalla giovane Erica, a lungo presi in giro dai quattro giudici.   

A loro è toccato capitanare le due squadre che si sono affrontate alla prova in esterna sulla motonave Stradivari in navigazione sul Po, in una sfida a base di specialità gastronomiche della Valle del più importante fiume italiano, giudicata dagli stessi produttori dei vari ingredienti.

Erica vince a man bassa la sfida sul poco concreto Giovanni sin dall'inizio della prova, scegliendo ingredienti più facilmente abbinabili tra loro. E così la squadra del ?filosofo?, che si becca critiche (anche una sorta di favola morale da parte di Maradona) da tutti, composta anche da Maradona, Alida e Andrea va a finire al Pressure Test.

Prima c'è però il ?duello? a base di crêpe tra Laura e Lucia, vinto da quest'ultima che elimina Laura dalla competizione. Nel Pressure Test seguente, i giudici si sono divertiti ad aggiungere un ingrediente tassativo ogni dieci minuti, il che ha reso la sfida ancora più difficile. I peggiori sono proprio Giovanni e Andrea, che alla fine deve togliersi il grembiule: è lui il secondo eliminato.

Ai dieci concorrenti rimasti in gara, la settimana prossima toccherà cucinare come Gianfranco Vissani, il grande chef che sarà l'ospite d'onore della puntata.