Home TvReality e talentMasterchef, tutto sull’edizione 2019: giudici, prove e ospiti

Masterchef, tutto sull’edizione 2019: giudici, prove e ospiti

Al via il 17 gennaio l’ottava stagione. In giuria, al posto di Antonia Klugmann, arriva un nuovo cuoco, Giorgio Locatelli che va ad affiancare Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Joe Bastianich

Foto: Antonino Cannavacciuolo, Giorgio Locatelli, Joe Bastianich e Bruno Barbieri, i 4 giudici dell'ottava edizione di «Masterchef Italia»

11 Gennaio 2019 | 16:22 di Matteo Valsecchi

Per il «Guinness dei primati» è il «Format tv culinario più di successo al mondo» grazie alle 60 edizioni sparpagliate un po’ in ogni angolo del pianeta. Per gli appassionati di fornelli e ricette, invece, MasterChef è il papà dei talent di cucina.

E ora, una settimana dopo la finale della versione «All Stars» (quella con i concorrenti delle precedenti edizioni vinta da Michele Cannistraro), il 17 gennaio su Sky Uno parte la nuova edizione, l’ottava. La novità di quest’anno è il debutto di un nuovo giudice, che prende il posto di Antonia Klugmann. Si tratta dello chef Giorgio Locatelli, che avevamo già conosciuto nel 2018 come ospite speciale di una puntata e la cui storia è raccontata nel documentario «Giorgio Locatelli - MasterChef Coming» disponibile su Sky on demand.

Originario della provincia di Varese, Locatelli è una celebrità in Inghilterra. A Londra la sua «Locanda Locatelli» ha ottenuto una stella Michelin e lui ha partecipato a diversi programmi televisivi anglosassoni. Vedremo, quindi, se saprà diventare anche buon profeta in patria. Di sicuro potrà contare sulla presenza degli altri giudici. Naturalmente stiamo parlando del consolidato trio formato dai veterani Bruno Barbieri e Joe Bastianich, entrambi in sella sin dalla prima stagione, nel 2011, e da Antonino Cannavacciuolo, arrivato nel 2015.

Nella prima puntata ci sarà il «Live cooking», in cui i potenziali concorrenti si confronteranno davanti alla giuria. Dopodiché sarà la volta della «Prova dell’hangar», grazie alla quale saranno selezionati i 20 migliori che poi parteciperanno, dalla terza settimana, al programma vero e proprio. Partirà così la caccia al titolo vinto lo scorso anno dal giovanissimo Simone Scipioni con un menu di prove che ormai conosciamo benissimo: dalla «Mystery box» all’«Invention test» passando per il sempre temuto «Pressure test».

Torneranno anche le sfide in esterna. Tra queste vedremo la festa a Roma per il 40° anniversario dell’«Associazione italiana persone Down», in cui i concorrenti saranno aiutati da alcuni ragazzi Down. Ci saranno poi un’uscita all’isola di Burano (Venezia), il viaggio a Madrid nel ristorante con tre stelle Michelin dell’eccentrico chef spagnolo David Muñoz e una sfida dal sapore risorgimentale tra le mura del castello di Grinzane Cavour, in provincia di Cuneo, che fu dimora del celebre conte Camillo Benso.

Per quanto riguarda gli ospiti che vedremo nel corso delle puntate, ci saranno Marco Pierre White, il maestro del mitico Gordon Ramsay, Iginio Massari, già protagonista di «MasterChef All Stars», e Heinz Beck, cuoco tedesco de «La Pergola» a Roma, premiato nella sua carriera con tre stelle Michelin. Infine dal 25 gennaio, alle 19.55, ricomincerà anche la striscia quotidiana «MasterChef Magazine», con i giudici che parleranno dei loro piatti migliori e con uno spazio dedicato alla scoperta delle storie personali dei concorrenti.