Home TvReality e talentMonte Bianco: la quarta puntata

Monte Bianco: la quarta puntata

In semifinale eliminata Dayane Mello, vanno in finale Filippo Facci, Jane Alexander e Gianluca Zambrotta

Foto: Caterina Balivo e Simone Moro

30 Novembre 2015 | 23:55 di Lorenzo Di Palma

È la cordata Viola composta da Dayane Mello e dalla sua guida Stefano De Giorgis, la coppia eliminata nella semifinale di Monte Bianco-Sfida Verticale, il “celebrity adventure show” tutto italiano, andata in onda lunedì 30 novembre su Rai2 condotta come sempre da Caterina Balivo, coadiuvata dall’alpinista Simone Moro.

In finale per giocarsi il titolo di questa prima edizione rimangono quindi Filippo Facci con Andrea Perrod (Cordata Nera), un'incredula Jane Alexander con Roberto Rossi (Cordata Arancione) e Gianluca Zambrotta con Giovanna Mongilardi (Cordata Rossa).

Dayane Mello viene eliminata dopo un durissimo Duello Verticale contro Filippo Facci - la traversata della Cresta Marbrées, raggiungendo la vetta a quota 3.508 metri e ritornando al Campo Base - che mette a dura prova entrambi i concorrenti con ghiaccio, rocce e mancanza di ossigeno, con Facci in difficoltà in salita e Dayane in discesa. Il giornalista arriva al traguardo in ipossia, mentre la sua guida Andrea Perrod commenta che “è stata una bella escursione”. 

La puntata si è aperta con gli animi surriscaldati e con Dayane sempre più distante dal resto del gruppo, per il suo comportamento nella scorsa puntata che aveva fruttato l’eliminazione della Cordata Gialla. La Semifinale si è infatti aperta con una “denuncia” di Filippo Facci proprio nei confronti di Dayane Mello che contravvenendo alle regole della trasmissione non ha quasi mai dormito in tenda con la guida, ma nella più comoda Yurta comune. Facci pretende che sia punita o, in caso contrario, minaccia di abbandonare la trasmissione.

In attesa delle decisioni della produzione si inizia quindi con la Prova Vertigine, ovvero il completamento della Ferrata di Casimiro, una via attrezzata con due ponti tibetani sospesi nel vuoto. La prova viene vinta proprio dalla Cordata Viola, che vince una cena in un ristorante stellato di Courmayeur, mentre ultima è la Cordata Arancione, di Jane Alexander.

Dopo un tentativo di “mediazione” di Dayane che propone (ma l’idea viene bocciata dal regolamento) di rinunciare alla cena in favore delle altre cordate (poteva portare con lei altre due coppie) arriva la punizione per la cordata Viola: scontare la penalità al posto della Cordata Arancione e dormire nella tenda sospesa alla parete di roccia “la portaledge”.

Il giorno seguente è quindi la volta della Prova Classifica sul ghiacciaio del Monte Bianco. I concorrenti dovevano per la prima volta scalare il ghiacciaio, ma prima di partire devono riuscire a fare una “bambola”, ovvero avvolgere nella maniera giusta una corda. Più veloce di tutti è Gianluca Zambrotta che arriva primo ed è in finale, mentre Dayane non riesce neanche a partire per problemi con la “bambola”.

Al Duello Verticale va quindi la cordata Viola di Dayane e quella Nera di Filippo Facci, terzo classificato, indicato dal vincitore Zambrotta. Quindi i concorrenti si spostano in un Campo Base Avanzato, a quota più alta, per prepararsi all’ultima sfida. Ma prima devono costruire un igloo dove potranno finalmente bere insieme (ma Facci si sottrae) la Coppa dell’Amicizia, la classica Grolla valdostana.

L’ultima parte della puntata è quindi occupata dalla difficile prova del giorno dopo, riservata alle cordate Viola e Nera, vinta sul filo del rasoio da quest’ultima, con Facci, finalmente soddisfatto che commenta che “è giusto così”.

La settimana prossima è già Finale e sapremo chi saranno i vincitori di questa prima edizione di Monte Bianco.