Home TvReality e talentMonte Bianco, la seconda puntata

Monte Bianco, la seconda puntata

La cordata dei Blu composta da Enzo Salvi e dalla guida alpina Alberto Miele è la seconda a lasciare l'adventure game ad alta quota condotto da Caterina Balivo e Simone Moro

Foto: Enzo Salvi e Alberto Miele lasciano Monte Bianco  - Credit: © Pagina Facebook Ufficiale

16 Novembre 2015 | 23:45 di Caterina Maconi

E' la cordata dei Blu composta da Enzo Salvi e dalla guida alpina Alberto Miele a essere eliminata a conclusione della seconda puntata di Monte Bianco - Sfida Verticale, l'adventure game condotto su Rai2 da Caterina Balivo e da Simone Moro, l'alpinista che ha raggiunto la cima dell'Everest per ben quattro volte.

I Blu hanno affrontato tutte le sfide dando prova di forza e tenacia, ma dei fortissimi crampi alle gambe di Enzo non hanno permesso alla cordata di arrivare in cima all'Aiguille Croux e quindi di portare a termine l'ultima sfida, il Duello finale.

Ma facciamo un passo indietro, ripercorrendo tutta la puntata.

Il teatro della Prova Vertigine è il parco naturale del Mont Avic. Gli alpinisti devono fare torrentismo, ovvero scendere un corso d'acqua tra calate e tuffi lungo 550 metri, recuperando intanto dieci moschettoni del colore della cordata, dispersi sul percorso. Ogni moschettone vale 5 minuti di tempo che vengono sottratti al tempo finale conseguito da ciascuna coppia. Le difficoltà maggiori le ha Dayane della cordata Viola, che non sa nuotare e in più perde (e poi ritrova per merito di Gianluca Zambrotta) il sacchettino con i moschettoni a pochi metri dal traguardo.

La cordata migliore, che riceve un vantaggio, è quella Rossa, ovvero Gianluca Zambrotta con Giovanna Mongilardi: vincono la possibilità di trascorrere una notte in albergo (e farsi una bella doccia calda). Invece la cordata peggiore, che subisce una penalità, è quella Gialla, composta da Stefano Maniscalco e Anna Torretta: devono dormire in una portaladge, una tenda sospesa nel vuoto a 30 metri. Ma le condizioni meteo sono particolarmente avverse, dal momento che piove, e Stefano si rifiuta di assolvere l'obbligo. E' solo posticipato, gli comunicano.

La seconda prova inizia alle 4.30 del mattino. È la Prova classifica. Oggi consiste nel raggiungere il rifugio Monzino attraverso una via ferrata. Chi vince può scegliere chi mandare alla Prova Verticale, l'ultima sfida che si disputa contro gli ultimi arrivati alla Prova Classifica. 

La coppia Blu parte anche con una penalità, ovvero riceve dai Rossi, vincitori della Prova Vertigine, la Gavetta: prevede che viaggino con 5 litri di acqua che li appesantisce appresso.
La fatica inizia a essere tanta e molte coppie si fermano per prendere fiato e respirare, per non pensare al percorso gli Arancioni si mettono addirittura a cantare!

Ma non è finita qui. Prima del tratto finale, gli alpinisti incontrano Caterina Balivo che ha una sorpresa per loro: per terra ci sono alcuni sassi di diverse dimensioni con una scritta che li differenzia e che costituisce un premio (sushi, radio, champagne, per esempio). Ogni cordata ne deve prendere uno e trasportarlo fino alla vetta, alcuni sono davvero grossi e pesanti e rallentano, ma per del vino o qualche bistecca, si sopporta volentieri!

Perde la cordata Blu, vince la cordata Rossa, Gianluca e Giovanna, che mandano in Prova Verticale i Gialli.

Il Duello Verticale consiste nel raggiungere la vetta dell'Aiguille Croux, superando un dislivello complessivo di 666 metri. A sfidarsi i Blu (che già hanno affrontato la prova Verticale nella prima puntata contro i Verdi di Arisa, uscendone vincitori) e i Gialli.

È complessa e difficilissima e prevede dei tratti davvero ostici. Enzo dei Blu ha dei fortissimi crampi alle gambe che lo costringono a fermarsi per alcune soste, mentre Stefano gestisce piuttosto bene il percorso. Ma se Enzo riesce a superare la prima crisi di crampi, alla seconda cede. E la sua guida decide di terminare la sfida e opta per il recupero in elicottero: la situazione è critica. I Gialli invece riescono a raggiungere la vetta. L'emozione è tantissima e lascia alle spalle le ore di camminata e la fatica estenuante.

Il verdetto è dunque chiaro: i Blu lasciano Monte Bianco - Sfida Verticale. Sono cinque le coppie ancora in gara che si sfideranno durante la prossima puntata: Stefano Maniscalco con Anna Torretta (Cordata Gialla); Filippo Facci con Andrea Perrod (Cordata Nera); Dayane Mello con Stefano De Giorgis (Cordata Viola); Jane Alexander con Roberto Rossi (Cordata Arancione) e Gianluca Zambrotta con Giovanna Mongilardi (Cordata Rossa).

Ormai i concorrenti hanno iniziato a conoscersi meglio, tra simpatie e piccoli screzi, abitudini diverse e lo stress della fatica, che porta a dire ad alta voce pensieri personali (assolutamente sinceri!). Su tutti le battute taglienti di Facci mettono a nudo piccole grandi verità, con il sorriso.

Vi aspettiamo lunedì 23 novembre per il terzo appuntamento con Monte Bianco - Sfida Verticale, sempre alle 21.15 su Rai Due!