Home TvReality e talent«Ora o Mai Più»: il vincitore è Paolo Vallesi

«Ora o Mai Più»: il vincitore è Paolo Vallesi

Il cantautore toscano e la sua coach Ornella Vanoni si aggiudicano la seconda edizione dello show

Foto: Paolo Vallesi  - Credit: © Rai

03 Marzo 2019 | 10:07 di Lorenzo Di Palma

«È stata una magnifica esperienza per me e siamo arrivati alla fine nel miglior modo possibile! Nella prima puntata non sapevo come avrei affrontato questo percorso e, soprattutto, quale sarebbe stata la risposta del pubblico nei miei confronti. Puntata dopo puntata ho acquisito una certa sicurezza, e capito che le persone erano dalla mia parte e che quello che facevo era bello».

Sono queste le prime dichiarazioni di Paolo Vallesi, il cantautore toscano, popolarissimo per le hit sanremesi Le persone inutili e La forza della vita, che si è imposto come vincitore della seconda edizione di Ora o Mai Più, il talent musicale di Rai1 condotto da Amadeus, aggiudicandosi il titolo e l’ambito trofeo messo in palio dal programma: la pubblicazione di un cd contenente l’inedito Ritrovarsi ancora (presentato nella serata conclusiva della trasmissione), vecchi successi e alcune cover proposte nell’arco delle puntate.

Un grande riconoscimento per Paolo Vallesi che è arrivato alla vittoria forte del sostegno del pubblico a casa, che con il televoto lo ha premiato per tutta la durata dello show, e che ha avuto parole di stima e di affetto anche nei confronti della coach Ornella Vanoni, che lo ha seguito e sostenuto durante le prove e nel corso delle sei serate: «La mia più grande fortuna nel partecipare a questa trasmissione è stata avere come coach Ornella. Grazie ad Ora o mai più ho avuto la possibilità di apprezzarla anche da un punto di vista umano: è una persona meravigliosa, di grande intelligenza e bontà d’animo. Il fatto che abbia voluto condividere con me Ti lascio una canzone, un brano che fa parte della sua vita privata, è un segno di grande umanità e rispetto: “Finito il tempo di cantare insieme… io ora scendo qui, prosegui tu ma non ti mando solo” mi sembra la cosa più bella che una coach possa dire ad un allievo al termine di un magnifico programma come questo».