Home TvReality e talentPechino Express, ecco come sarà la nuova edizione

Pechino Express, ecco come sarà la nuova edizione

Il programma torna a settembre su Raidue: saranno «dieci puntate di pura follia»

Foto: Costantino della Gherardesca e il cast di «Pechino Express» del 2016

09 Agosto 2016 | 14:59 di Barbara Mosconi

Sta per tornare su Raidue «Pechino Express». Da lunedì 12 settembre andranno in onda dieci nuove puntate girate tra Colombia, Guatemala e Messico. In questi giorni i concorrenti che hanno partecipato all’avventuroso programma prodotto da Magnolia sono tornati in Italia. Top secret, ovviamente, l’esito della gara. Ma, interrogati uno per uno, tutti giurano che ripartirebbero. Anche subito. In attesa di vedere le loro peripezie (una squadra di esperti montatori sta selezionando migliaia di ore di filmati), Sorrisi vi può anticipare un po’ di notizie.

Un’edizione spettacolare

«Sarà un’edizione molto divertente e molto spettacolare» assicura Cristiano Rinaldi, capoprogetto e anima di «Pechino Express». «Quest’anno i partecipanti si sono messi in gioco al 100% e si sono dimostrati simpatici, autoironici e... folli!».

Coppie miste

Il sottotitolo di questa nuova edizione è: «Le civiltà perdute» perché, accanto alla gara, ci sarà molta attenzione alla scoperta delle civiltà Maya e Azteca che sono parte della storia dei Paesi attraversati. «Il nostro viaggio quest’anno avrà un approccio ancora più culturale» spiega Rinaldi. «Tutte le prove dei concorrenti sono legate a usi e tradizioni di quei luoghi. La gara permetterà di raccontare molto dei Paesi coinvolti». Per esempio, molte prove a cui si sottoporranno i concorrenti sono state studiate per far imparare loro le lingue native.

La cultura in campo

Il gioco resta lo stesso: otto coppie devono attraversare tre Paesi, percorrendo 7.000 chilometri, in autostop e con solo un euro al giorno per mangiare. Tra i partecipanti ci sono coppie che sono tali anche nella vita, come Lory Del Santo e il fidanzato Marco Cucolo («gli #innamorati») o il cantante Francesco Sarcina e la moglie Clizia Incorvaia («i #coniugi»). Coppie sul lavoro, come gli «youtuber» Alessandro Tenace e Alessio Stigliano («i #socialisti») o i ballerini di hip hop Ruichi Xu e Carlos Kamizele Kahunga («gli #emiliani»). Ma ci sono anche due completi sconosciuti («gli #estranei») che si sono visti per la prima volta nel corso della prima puntata: Silvia Farina, un’artista del trucco, e Marco Cubeddu, scrittore.

Il super conduttore

E poi c’è Costantino della Gherardesca, lui stesso ex concorrente di «Pechino Express» durante la prima edizione nel 2012 e, dall’anno successivo, conduttore. Anche quest’anno si cimenterà in prima persona in alcune prove, illustrerà i luoghi meravigliosi e accoglierà dei «passeggeri misteriosi», ospiti che raggiungeranno i concorrenti in qualche tappa.

Una lunga preparazione

La società di produzione Magnolia da cinque anni ha un team dedicato a «Pechino Express». Si è cominciato a lavorare a questa quinta edizione lo scorso gennaio, la gara è iniziata a giugno e ha impegnato la produzione e i concorrenti in 50 giorni di trasferta.

Tutto è bene…

La vincita verrà come sempre devoluta in beneficenza. Quest’anno andrà a un orfanotrofio in Colombia dove i concorrenti hanno soggiornato durante il percorso.  n