Home TvReality e talent“Pechino Express”: le dieci coppie e il riassunto delle puntate dell’edizione 2020

“Pechino Express”: le dieci coppie e il riassunto delle puntate dell’edizione 2020

Ritorna l'adventure game di Rai2, ecco i concorrenti che si affrontano on the road in Oriente

Foto: Le coppie in gara a "Pechino Express"

15 Aprile 2020 | 01:02 di Redazione Sorrisi

Per prima cosa non preoccupatevi: i protagonisti dell’ottava edizione di “Pechino Express” (prodotto da Rai2 in collaborazione con Banijay Italia) stanno bene. Le dieci nuove puntate del reality di Rai2, che quest’anno tocca Thailandia, Cina e Corea del Sud, sono state girate mesi fa, prima dello scoppio dell’epidemia di coronavirus che sta spaventando il mondo. Questa nuova stagione è partita martedì 11 febbraio e al timone ritroviamo Costantino della Gherardesca che tiene a precisare: «È chiaro che quello che sta succedendo in Cina preoccupa e rattrista, e siamo tutti vicini al popolo cinese. Spero comunque che il nostro programma contribuisca a mantenere viva un’immagine della Cina positiva e affascinante, un Paese dalle mille sfumature».

Tornando al programma, Costantino svela che «questa è l’edizione in assoluto più dura dal punto di vista fisico, i concorrenti dovranno correre molto!». Non cambia il meccanismo del gioco per cui i concorrenti hanno un euro al giorno per sopravvivere e si devono spostare come capita affrontando prove di ogni tipo. Da tenere d’occhio, secondo Costantino, sono Soleil della coppia #Mammaefiglia («È abbastanza cattiva»), Enzo Miccio dei #Wedding planner («Molto agguerrito») e Asia Argento delle #Figliedarte («È partita carica»).

Il riassunto dell'ultima puntata: la vittoria delle Collegiali

È stato un vero excursus nella cultura e nello stile di vita coreano, l’ultima tappa dell’ottava edizione dell’adventure game che ha visto la vittoria a sorpresa delle Collegiali, seguite dai Wedding Planner e dalle Top. E nei soli 84 chilometri percorsi (rispetto ai 7.000 dell’intero viaggio), per lo più nella capitale Seoul, c’è stata come di consueto una scatenata “caccia al tesoro” costellata di prove (la più difficile senza dubbio indovinare l’età dei curatissimi coreani) che hanno coinvolto tanti fenomeni della “nuova” Corea, dal K-Pop, famoso in tutto il mondo, allo street food, alla tecnologia.

Hanno vinto per un soffio le Collegiali, Nicole Rossi e Jennifer Poni, le più giovani tra tutte le coppie che hanno partecipato, arrivate per prime anche nel traguardo intermedio che ha visto l’eliminazione delle Top, Ema Kovac e Dayane Mello, medaglia di bronzo dell’edizione.

Ma anche in questa tappa i Wedding Planner, solo secondi, hanno comunque dato tutto, cucinando, mangiando, ballando, con Enzo Miccio super-adrenalico (ma in lacrime alla fine della puntata) e Carolina Gianuzzi, più riflessiva, che infatti ha avuto l’intuizione giusta per decifrare l’ultimo indirizzo. Per molti sono i vincitori morali di questa gara, visto anche il loro record di vittorie di puntata e di prove che non ha eguali nella storia del programma. Non resta che archiviare anche questa edizione nella speranza che "presto torneremo a viaggiare insieme".   

Il riassunto della semifinale: eliminati i Gladiatori

Tra i sorprendenti paesaggi e il freddo inverno sudcoreano, i Gladiatori, ovvero Max Giusti e Marco Mazzocchi, “100 anni in due” per dirla con il giornalista sportivo, a un passo dalla finale sono la coppia eliminata nella nona tappa in Corea del Sud dell'adventure game. Ultimi all’arrivo, dopo i 352 chilometri della penultima sfida, da Busan al Taekwondowon di Muju, in realtà non erano partiti male e a metà strada hanno anche vinto la prova a base di arco e puzzle a Namwon, la città degli innamorati coreani. Ma hanno giocato male la loro vittoria penalizzando le Collegiali (Nicole Rossi e Jennifer Poni), che proprio per questo non hanno vinto la puntata. E le due ragazze li avrebbero salvati dalla busta nera a spese delle Top, Ema Kovac e Dayane Mello, penultime all’arrivo.

Cosa che invece non ha fatto lo “spietato” Enzo Miccio dei Wedding Planner che con la sua partner Carolina Gianuzzi, che ha fatto anche in tempo a prendere una cotta durante il percorso, ha vinto per la quarta volta la puntata. La finale sarà quindi una sfida a tre i Weeding Planner, le Collegiali e le Top. La “risposta” del popolo coreano ai viaggiatori di Pechino Express però è stata eccellente: la popolazione locale ha letteralmente “affiancato” i viaggiatori, supportandoli nelle frenetiche prove di abilità e adrenaliniche missioni, offrendo un pasto caldo, ospitandoli per la notte e dando loro un passaggio per raggiungere la propria meta. Le premesse per una grande finale ci sono tutte!

Il riassunto dell’ottava puntata: nessun eliminato

Dopo aver attraversato di corsa Thailandia e Cina, sono quattro le coppie che si sfideranno nelle ultime due tappe di Pechino Express in Corea del Sud, per arrivare a Seul, meta finale di questa edizione. La busta nera infatti non era eliminatoria e ha graziato le Collegiali (Nicole Rossi e Jennifer Poni), che dopo aver vinto due puntate di fila ed essere partite alla grande anche in questa vincendo un bonus a inizio gara, sono invece arrivate ultime alla fine dell’ottava tappa, dopo un percorso di 395 km con arrivo a Shenzhen, moderna metropoli che collega Hong Kong al resto del territorio cinese, la Silicon Valley della Cina ma anche una località costiera tra le più gettonate del Paese.

La gara si fa sempre più dura e primi sono invece arrivati i Wedding Planner, ovvero Carolina Gianuzzi e un sempre più agguerrito Enzo Miccio, che non a caso hanno vinto anche la “prova vantaggio” a metà strada nella città di Canton. Buone seconde le Top, Ema Kovac e Dayane Mello, protagoniste anche della prima vera “litigata di coppia”. Solo terzi, invece, i Gladiatori, Max Giusti e Marco Mazzocchi, che hanno sofferto molto la Cina (soprattutto Marco Mazzocchi), ma comunque più combattivi rispetto alle ultime puntate.  

Le quattro coppie andranno comunque tutte in Corea del Sud dove potranno continuare il proprio viaggio e avvicinarsi sempre di più al traguardo, dopo aver percorso i 7.000 km di questa edizione. E come, si sa, a Pechino Express, un giorno sei primo e l’altro sei ultimo, la sorpresa è sempre dietro l’angolo…

Il riassunto della settima puntata: eliminate Mamma & Figlia

Dopo aver litigato per tutta la Thailandia e buona parte della Cina, finisce a Wuzhou, arrivo della settima tappa dell’adventure game di Rai2, la corsa di Mamma e Figlia, ovvero Soleil Sorge e Wendy Kay, a Pechino Express. Arrivate per ultime, le due, mentre sui social partiva la ola, questa volta non sono state “salvate” dalle Collegiali, vincitrici della puntata per la seconda volta di fila, che hanno preferito mettere al sicuro dalla famigerata “busta nera” i Gladiatori, Max Giusti e Marco Mazzocchi, secondo loro meno forti e in fase calante.

Finalmente calme, dopo l’eliminazione, Mamma e Figlia hanno salutato il pubblico alla fine di una tappa da 384 chilometri, da Xijiangyuan, nella regione dello Guangxi, una provincia autonoma fatta di piccoli villaggi di pescatori e agricoltori in cui il tempo sembra essersi fermato, per raggiungere la città di Wuzhou. Non prima però di essersi scambiate parolacce in almeno due lingue per buona parte della puntata, ad accezione della prima frazione che le coppie hanno affrontato ancora una volta mischiate fra di loro.

Le Collegiali, Nicole Rossi e Jennifer Poni, in grande spolvero per un pelo non hanno vinto anche la Prova Vantaggio nella sosta intermedia a Yangshouo, dove però sono state battute dalle Top, Ema Kovac e Dayane Mello che poi hanno rifilato loro anche una penalità dando vita, forse, a una nuova rivalità tutta al femminile. In gara, tra le quattro coppie superstiti, rimangono infine anche i Wedding Planner, Enzo Miccio e la sua assistente Carolina Gianuzzi, fra i primi anche stavolta senza particolari difficoltà, ma con la consueta foga agonistica di Miccio.

Il riassunto della sesta puntata: eliminati I Sopravvissuti

Rimangono in cinque le coppie in gioco a Pechino Express alla fine della sesta puntata. Gli eliminati sono i Sopravvissuti, la coppia che si era formata alla fine della seconda tappa con Vera Gemma, rimasta sola dopo l'abbandono di Asia Argento, e Gennaro Lillio, ripescato in gioco dopo essere stato eliminato con il suo compagno de I Guaglioni.

Fatale per l'assortita coppia, già scampata all'eliminazione nella scorsa puntata, è stata la tappa di 456 km da Kaili, luogo perfetto per assistere allo spettacolo di canti e danze tradizionali, fino a Longsheng. Mentre a metà strada come di consueto, nel villaggio di Baisha nello Yunnan, si è svolta la Prova Vantaggio, un classico oramai di Pechino, ovvero la lotta con le pertiche in bilico sui tronchi. Prova vinta dai Gladiatori, che a fine puntata hanno scalato un posto in classifica e così l'hanno sfangata anche se a fine corsa sono arrivati tra gli ultimi.

A vincere la puntata che è iniziata con le coppie mischiate - con Soleil e Dayne Mello naturalmente abbinate, ma senza conseguenze - sono state, per la prima volta, le Collegiali, che riconoscenti per un passaggio ottenuto da Mamma e Figlia, alla fine le hanno salvate dalla “Busta nera” che invece ha rispedito a casa i Sopravvissuti.

Da segnalare il cameo nella puntata del professore de Il Collegio Andrea Maggi, scomodato per spiegare una delle prove della tappa, ovvero come imparare dai bambini una filastrocca in cinese. E la rivincita di Carolina, vessata sempre da Enzo Miccio, suo compagno di squadra nei Wedding Planner, che a coppie mischiate ha sempre battuto il suo agguerrito “principale”.

Il riassunto della quinta puntata: nessun eliminato

Sono ancora sei le coppie in gara nell’adventure game di Rai 2, anche al termine della quinta tappa, la prima in Cina dove il programma è stato registrato lo scorso autunno dopo 7 anni dall’ultima volta. Dopo quattro puntate eliminatorie, infatti, la quinta ha “graziato” I Sopravvissuti, Gennaro Lillio e Vera Gemma, arrivati ultimi dopo la gara di ben 556 km, dall’antica città di Dali nella provincia dello Yunnan fino a Shitouzhai, affrontata con varie difficoltà, come la perdita delle istruzioni o l’andare in direzione opposta al traguardo.

Penultime sono arrivate Mamma e Figlia, con Soleil Sorge sempre più “vipera”, per dirla con Dayane Mello, come sua madre Wendy Kay, e anche fra di loro, visto quello che si dicono nello stress della gara. Le due però, anche questa volta sono state fortunate e “strateghe” dando un passaggio ai Wedding Planner che le hanno poi salvate a fine puntata.

Primi sono stati infatti ancora una volta i Wedding Planner - il sempre più competitivo Enzo Miccio e la sua super-paziente assistente Carolina Gianuzzi - vincitori anche della “prova vantaggio” a metà puntata a base di vino di riso e bilancieri nella bellissima “foresta di pietra” di Shilin, un impressionante raggruppamento di formazioni calcaree.

E così, visti anche i primi cedimenti dei Gladiatori, con Marco Mazzocchi in crisi, a fine puntata Costantino della Gherardesca scolpisce che “chiunque vorrà arrivare a Seul (il traguardo finale, ndr) dovrà superare i Wedding Planner”, sempre più decisi (almeno Enzo Miccio) a vincere questa edizione.

Il riassunto della quarta puntata: eliminati gli Inseparabili

Sono gli Inseparabili - i molto dotati tricologicamente Valerio e Fabrizio Salvatori - i gemelli “della porta accanto”, come si definiscono, i concorrenti eliminati a un passo dall’arrivare in Cina, nella quarta tappa di Pechino Express. L’ultima in territorio thailandese tutta giocata per le strade della capitale Bangkok, “la Città degli Angeli”, straordinaria metropoli asiatica con oltre otto milioni di abitanti, dove si fondono le antiche tradizioni e tecnologie, altissimi grattacieli e antichi templi.

Gli Inseparabili sono arrivati ultimi - come quasi sempre è capitato - nel percorso da Wat Suthat Thepwararam a Chinatown, dal mercato dei fiori di Yodpiman fino al tempio in marmo di Wat Benchamabophit, dove Costantino della Gherardesca ha annunciato che anche questa tappa era eliminatoria.

Penultime e a rischio eliminazione sono state invece le Collegiali, che pur litigando tra loro hanno trovato il tempo di scroccare un tatuaggio a testa, così come Vera Gemma, la metà dei pur litigiosi Sopravvissuti, con Gennaro Lillio. Nicole Rossi e Jennifer Poni sono state però salvate dalle Top, Ema Kovac e Dayane Mello, prime al traguardo in questa tappa, con il consueto stile.

Tanto da entrare “nel mirino” degli agguerriti Wedding Planner, vincitori a metà puntata della prova immunità e primi qualificati al successivo passaggio dello show in Cina. Godendo di un riposante "bonus” in albergo ed evitando anche la prova più dura della puntata, che come nello stile di Pechino era alimentare: mangiare un “waterbug” (una grossa blatta), spuntino considerato prelibato per le vie di Bangkok, che ha messo a dura prova più di un concorrente, anche la coriacea Soleil delle Mamma e Figlia.

Andranno tutti comunque in Cina a continuare la gara con anche i Gladiatori, Max Giusti e Marco Mazzocchi, che avranno perso qualche posizione, ma si qualificano senza eccessivi problemi.

Il riassunto della terza puntata: eliminati i Palermitani

Dopo altri 532 km di Thailandia - da Hua Hin, passando per le cascate nel Parco Nazionale di Sai Yok, fino a Bangkok, tappa finale della terza puntata - un’altra coppia lascia l’adventure game di Rai 2: sono i Palermitani, ovvero Annandrea Vitrano e Claudio Casisa, che arrivati penultimi non sono stati salvati dai vincitori della puntata, i Wedding Planner, né dalla “busta nera”.

L’agguerrito Enzo Miccio e la sua bionda compagna, Carolina Gianuzzi, primi all’arrivo - anche perché i Gladiatori, Max Giusti e Marco Mazzocchi a metà puntata hanno vinto la prova immunità che li ha portati “in vacanza” sul “Ponte sul fiume Kwai” - hanno invece salvato gli Inseparabili, ultimi anche stavolta, con la promessa, però, che rinuncino al loro look hipster.

Per raggiungere la capitale, i viaggiatori hanno dovuto affrontare anche svariate prove con il ritorno del Durian, un frutto il cui “sapore assomiglia a una crema pasticcera all’aroma di mandorla”, spiega Costantino della Gherardesca, “ma con l’odore di una cipolla marcia” che ha rallentato, solo di poco, Mamma e Figlia, con Soleil Sorge che poi ha potuto esternare il solito “demone” della competizione appendendosi letteralmente davanti al mezzo su cui viaggiavano i Sopravvissuti, Gennaro Lillio e Vera Gemma.

Il riassunto della seconda puntata: Asia Argento si ritira

È finita con un ritiro, una mezza eliminazione e la nascita di una nuova coppia in gara, la seconda tappa di Pechino Express. Alla fine del durissimo percorso di 486 km - dal porto di Surat Thani fino alle bellissime spiagge di Hua Hin, passando per il tempio di Wat Khao Chong Kaeo, noto per le scimmie che vivono sulla sua lunghissima scala - costellato da prove, tutte legate alle attività locali, infatti, Asia Argento, dopo una rovinosa caduta e una sospetta lesione al ginocchio ha dovuto abbandonare la gara.

Vera Gemma, l’altra metà delle Figlie d’Arte, però, alla fine è rimasta in gara ripescando Gennaro Lillio, uno dei due Guaglioni, arrivati ultimi e destinati all’eliminazione dalla busta nera e dai Gladiatori (Max Giusti e Marco Mazzocchi), primi al traguardo per la seconda volta di fila. E mentre Asia Argento e Luciano Punzo ritornano in Italia, i due ribattezzati giustamente I Sopravissuti, sono pronti a riprendere la gara.

Tra momenti di commozione (anche per la grande generosità del popolo thailandese) e sconforto, così come di polemiche, nervosismo e accesa competitività, in evidenza si sono messi ancora una volta i Wedding Planner, guidati da un invasato Enzo Miccio, competitivo e stratega solo meno delle superfortunate Mamma e Figlia, con Soleil Sorge “indemoniata”, ma anche scaltra nello “scrocco”.

Hanno invece rischiato l’eliminazione le Collegiali, Nicole Rossi e Jennifer Poni, penultime all’arrivo e graziate dai Gladiatori. Mentre nonostante le difficoltà causate dalla diffidenza delle persone al loro aspetto, e i consigli di Costantino della Gherardesca, i due gemelli Inseparabili, Valerio e Fabrizio Salvatori, hanno comunque deciso di non tagliarsi la barba, “che ci distingue”.

Il riassunto della prima puntata: eliminati Padre e Figlia

La prima puntata è partita in Thailandia al largo dell’Isola del Buddha d’oro, i viaggiatori hanno percorso 277 km: hanno attraversato la foresta vergine di Khao Sok e sono arrivati nel Thamma Park, dove si è svolta la prima prova immunità. È qui che I Guaglioni hanno vinto la prova avendo la meglio su I Gladiatori e su I Palermitani. Per loro la possibilità di andare in un allevamento di ostriche e mangiarne a piacimento.

Ripreso il cammino, le coppie si sono dirette a Surat Thani, meta di questa prima puntata. Costantino ha così svelato l’ordine di arrivo: primi I Gladiatori. A loro è spettato il compito di decidere chi tra I Palermitani e Padre e Figlia - rispettivamente penultimi e ultimi classificati - dovesse lasciare la gara.

Alla fine è toccato a Padre e Figlia ovvero Marco Berry e la figlia Ludovica Marchisio abbandonare l’avventura dopo un percorso che ha messo a dura prova il loro legame.

Le 10 coppie