“Tale e Quale Show 2022”: quinta puntata. Le esibizioni e la classifica

Antonino nelle vesti femminili di Loredana Bertè si aggiudica una nuova vittoria, precedendo Rosalinda Cannavò e Gilles Rocca

Antonino - Loredana Berté  Credit: © Rai
29 Ottobre 2022 alle 01:03

Ha vinto per la terza volta la puntata - il quinto appuntamento di “Tale e Quale Show” di venerdì 28 ottobre in prima serata su Rai1 - Antonino, il cantante ex vincitore di “Amici”. Eppure a lui spettava una delle sfide più difficili della serata, quella di interpretare la grinta e la voce graffiante e rock di Loredana Berté, nel pezzo sanremese scritto per lei da Vasco Rossi “Cosa vuoi da me”. Sfida vinta a man bassa, visto che ha staccato di dieci punti i secondi, grazie al voto social e dei suoi colleghi concorrenti.

Per la maggioranza della giuria, per l’occasione rinforzata da Francesca Manzini nelle vesti di Mara Venier, (ma non per Malgioglio che ha votato per Antonino) infatti, il migliore era stato il Franco Califano interpretato dalla “rivelazione” Gilles Rocca, arrivato solo secondo però con 55 punti, a pari merito con Rosalinda Cannavò, vincitrice della scorsa puntata, che questa volta ha interpretato, con un trucco perfetto, Madame. Quindi alla fine, nella classifica generale non cambia molto, con Antonino ancora in testa, tallonato proprio da Gilles Rocca.

Al terzo posto si è poi classificata con 51 punti, Elena Ballerini, brava anche stasera a cantare un pezzo difficile come “Memory” di Barbra Streisand, che forse paga in eccesso una certa mancanza di personalità.

Quinto, sesto e settima, si sono poi piazzati, distanziati da pochissimi punti, l’imitatore Claudio Lauretta che ha proposto un Vasco Rossi d’annata (1980) con “Non l’hai mica capito”; Andrea Dianetti che si è trasformato in Gianni Togni con “Giulia” e per una volta non è stato il preferito dei social superato da Antonino e Rosalinda Cannavò; e Valentina Persia alle prese con la super-vocalità di Anastacia.

C’è stato poi un ex aequo anche all’ottavo posto, con 40 punti, dove ritroviamo Valeria Marini, per una volta più a suo agio nella sussurata interpretazione di Marilyn Monroe con “I wanna be loved by you” e Alessandra Mussolini che dopo un lungo tira e molla è stata convinta da zia Sophia Loren in persona, ad interpretarla con “Tu vuò fà l’americano”. Insomma due miti assoluti del cinema internazionale.

Infine chiudono la classifica la bella Samira Lui, pure brava a tratti nell’interpretazione della difficilmente imitabile Grace Jones e Gabriele Cirilli e Francesco Paolantoni per l’occasione accompagnati da Biagio Izzo, sempre molto divertenti, anche se stonati, nei panni dei tre tenori  Carreras, Pavarotti e Domingo, nell’immortale “O sole mio”.

Seguici