Home TvReality e talentTale e Quale Show: la Finalissima

Tale e Quale Show: la Finalissima

Valerio Scanu vince il titolo di "Campionissimo 2015" della trasmissione. Francesco Cicchella secondo, Serena Rossi terza. Ospite come quarto giudice: Giorgio Panariello. La nostra cronaca in diretta

Foto: Foto di gruppo per i concorrenti della quarta edizione di "Tale e Quale Show"  - Credit: © Rai

20 Novembre 2015 | 23:45 di Lorenzo Di Palma

23.45 - "Campionissimo 2015" di Tale e Quale Show è Valerio Scanu, che grazie al televoto sorpassa Francesco Cicchella, secondo classificato. Terza è Serena Rossi. 

Questa la classifica finale completa del Torneo di Tale e Quale Show 2015: 1) Valerio Scanu; 2) Francesco Cicchella; 3) Serena Rossi; 4) Bianca Guaccero; 5) Massimo Lopez; 6) Giulia Luzi; 7) Alessandro Greco; 8) Karima; 9) Matteo Becucci; 10) Max Giusti; 11) Rita Forte; 12) Roberta Giarrusso.

23.39 - Spazio al vincitore del concorso per gli ascoltatori, Gabriele Lanzafame, che imita Ligabue con "Una vita da mediano".

23.34 - Per l’ultima “mission impossible” di Gabriele Cirilli, in versione Orietta Berti, arriva la vera Orietta Berti che canta con il comico un medley dei suoi successi.

23.30 – La classifica parziale, che tiene conto solo delle votazioni dei giudici e dei concorrenti (nel corso delle quattro puntate del torneo) vede al primo posto Francesco Cicchella. Anche se il più votato della serata è Lopez, la meno Rita Forte.

23.13 - Roberta Giarrusso è l’ultima ad esibirsi. Anche per lei la sfida non è da poco, calcolando anche che “di mestiere” fa l’attrice non la cantante, ovvero riprodurre il particolarissimo stile di Skin con “You’ll follow me down” degli Skunk Anansie. Se la cava così bene che ottiene anche la standing ovation. Alla fine imita anche il famoso “Attaccha” di Skin a X Factor

22.56 - Matteo Becucci che dovrà vedersela con George Michael e uno dei pezzi più famosi di tutti gli anni Ottanta, “Careless Whisper”, ai primi posti nelle classifiche di tutto il mondo nel 1984. Lui somiglia più a Simon Le Bon che a George Michael, ma l’interpretazione è buona.   

22.48 - È la volta di Rita Forte che interpreta un’altra Rita, Rita Pavone con “Cuore”, canzone del 1963, che è forse una delle più belle del suo repertorio. 

22.39 - Nono concorrente ad esibirsi è un grande protagonista di questa ultima edizione dello show, Massimo Lopez che sfodera l’interpretazione di Frank Sinatra, un suo cavallo di battaglia (“sono 15 anni che lo canto” dice) e il pezzo scelto è naturalmente “My Way”. Standing ovation anche per lui. I giudici sono veramente in difficoltà per il giudizio finale. Il livello di alcune esibizioni come questa, è altissimo. Anzi "straordinario" come dice Proietti.

22.21 - Max Giusti interpreta Francesco Guccini, con “Dio è morto”, brano scritto nel 1967, ma più che mai attuale, come ricorda Carlo Conti. “Per i nostri figli” è la dedica iniziale di Giusti, “il nostro modo di onorare le vittime di questa settimana” dice Conti.

22.10 – Le “sfide impossibili” di questa serata proseguono con la settima concorrente, Karima, che affronta Dionne Warwick con il suo cavallo di battaglia: “That's what friends are for”, brano scritto nel 1982 da Burt Bacharach e Carole Bayer Sager e cantato anche da Rod Stewart nella colonna sonora del film “Turno di notte”. Ed è ancora standing ovation. 

22.03 - Una sfida da far tremare i polsi è riservata anche a Valerio Scanu: imitare un vero e proprio mito come Luciano Pavarotti, con “Nessun dorma”, celebre romanza per tenore della Turandot di Giacomo Puccini. Finisce con il pubblico in piedi, per la terza standing ovation della serata. Il tutto senza aver mai studiato canto, sottolinea Scanu. "Veramente fantastico", conclude Panariello.

21.50 – Interpretazione a 360° gradi quella di Bianca Guaccero che interpreta “New York, New York” proprio come avrebbe fatto Liza Minnelli qualche anno fa. Puntuale arriva la standing ovation. “Straordinaria”, riassume Proietti.

21.37 - Prova difficilissima per la campionessa dello scorso anno, l’altra napoletana in gara, Serena Rossi: "rifare" Celine Dion, con “All by myself”, canzone da acuti impossibili che affronta con piglio deciso ottenendo la standing ovation del pubblico. 

21.30 - Al vincitore dell’ultima edizione, Francesco Cicchella, che imita anche i coach, tocca reinterpretare il suo concittadino, Gigi D’Alessio, con la canzone che portò a Sanremo nel 2004, “Quanti amori”. Per Cicchella è un personaggio che interpreta da anni e l’imitazione è pressoché perfetta. Tutti i giudici ne convengono, sottolineando i particolari dell’immedesimazione di Cicchella in D’Alessio.

21.15 - Giulia Luzi, attrice di fiction che è una delle rivelazioni del programma, è la seconda concorrente ad esibirsi. A lei è toccato una difficile canzone di Mariah Carey, “Hero”, del 1993. I giudici le riempiono di complimenti, con Loretta Goggi che ricorda la difficoltà di re-interpretare l’estensione vocale della cantante americana. 

20.59 - Dopo aver ricordato la classifica della settimana scorsa, non andata in onda per problemi di tempo, e i codici per votare i concorrenti, Carlo Conti da il via alla Finalissima presentando il quarto giudice, Giorgio Panariello che ricorda il suo prossimo show di Natale “Panariello sotto l’Albero”. Primo ad esibirsi è Alessandro Greco, impegnato nel ricordo di Little Tony, l’Elvis italiano, “che ci ha lasciato troppo presto” con una sua canzone del 1986, “Riderà”. L’esibizione piace anche alla figlia di Little Tony, presente in studio.  

ore 19.00 – Dopo 145 personaggi, 2.615 ore di trucco e parrucco (tra prove, prova generale e diretta), 2.400 protesi usate per le trasformazioni, 180 calotte, 150 parrucche, 350 litri di struccante, 170 ore di prove costumi, 1.025 ore di canto, 298 di recitazione e 151 ore di prove in sala ballo, andrà in onda stasera, venerdì 20 novembre, in anticipo (20.35) rispetto a quanto inizialmente previsto, la finale del torneo per decidere il Campionissimo 2015 del Tale e Quale Show, il varietà campione d’ascolti condotto da Carlo Conti su Rai1.

La classifica finale sarà determinata, oltre che dal voto dei giurati (Loretta Goggi, Gigi Proietti e Claudio Lippi) e di tutti i protagonisti dello show, anche dal televoto del pubblico a casa che nel corso della diretta potrà votare da telefono fisso (894.424) e mobile (475.475.0). Ospite della puntata, uno straordinario quarto giudice: Giorgio Panariello.

Si conclude così la gara di imitazioni che ha impegnato in performance di altissimo livello e tutte dal vivo, l’agguerrita squadra composta dai sei migliori talenti di quest’anno e da altrettanti campioni della passata edizione: Bianca Guaccero e Massimo Lopez, che dovranno interpretare due giganti come Liza Minnelli e Frank Sinatra; Matteo Becucci che dovrà vedersela con George Michael mentre Francesco Cicchella vestirà i panni di un suo “cavallo di battaglia” a Made in Sud, ovvero Gigi D’Alessio; l’omaggio al ricordo di Little Tony e Luciano Pavarotti impegnerà rispettivamente Alessandro Greco e Valerio Scanu; Roberta Giarrusso dovrà riprodurre lo stile unico di Skin, Rita Forte sarà Rita Pavone e Max Giusti porterà sul palco la poesia di Francesco Guccini; infine, virtuosismi vocali quasi inarrivabili attendono Serena Rossi, Karima e Giulia Luzi, che si esibiranno rispettivamente come Celine Dion, Dionne Warwick e Mariah Carey.

Non manca l’ultima ed esilarante “mission impossible” di Gabriele Cirilli, in versione Orietta Berti.