Home TvReality e talentTroppa rissa a «Ballando con le stelle»? Parla Milly Carlucci

Troppa rissa a «Ballando con le stelle»? Parla Milly Carlucci

Urla, insulti, stroncature: il clima nello show di Raiuno è infuocato. E Sorrisi ha chiesto lumi alla conduttrice

Foto: Ivan Zazzaroni, Fabio Canino, Selvaggia Lucarelli, Carolyn Smith e Guillermo Mariotto

18 Marzo 2016 | 12:06 di Stefania Zizzari

«Balli male!», «E tu sei analfabeta», «Se cerchi la rissa, sono bravissima»,  «Se non vuoi essere giudicata vai a ballare in balera». Asia Argento litiga con Selvaggia Lucarelli, che litiga con Platinette. La maestra Alessandra Tripoli esplode contro Guillermo Mariotto e viene «trattenuta» da Salvo Sottile, Pierre Cosso sbotta con la sua maestra. Gli zero fioccano, le polemiche scoppiano e gli animi si accendono. Un clima così battagliero non si era mai visto.

Milly, che cosa succede?
«Ogni anno lo show ha una fisionomia diversa a seconda dei concorrenti: tutto dipende da come è formato il gruppo».

Il gruppo e la giuria stavolta fanno scintille.
«Le giurie non raccolgono quasi mai il consenso dei concorrenti, quindi è un classico».

Ma non è un classico respirare questa tensione a «Ballando».
«Il clima più frizzante l’ho avvertito anche io: sono personaggi che non hanno paura di dire la loro opinione».

È voluto o è un caso?
«È successo. Non immaginavo, per esempio, che potesse partire una polemica tra Alessandra Tripoli e la giuria: non era mai stata così focosa».

Lei fa delle raccomandazioni ai concorrenti, ai giurati e ai maestri?
«Dico sempre che possiamo polemizzare fino allo svenimento: tutto è permesso, purché siamo educati e rispettosi l’uno con l’altro e utilizziamo un linguaggio adatto alla famiglia».

Rispetto agli anni passati, però,  siete partiti con più «pepe»!
«Fino all’anno scorso c’erano gli sportivi che sono più abituati a essere giudicati perché lo fanno per mestiere».

Scegliete i concorrenti anche in base al grado di litigiosità?
«No. Quest’anno non potevamo avere sportivi per via delle Olimpiadi, così ci siamo rivolti al mondo dello spettacolo».

Che notoriamente è più rissoso...
«Diciamo che ha una capacità di comunicazione verbale diversa».

Gli zero che affibbia Guillermo Mariotto non aiutano…
«Hanno spiazzato i concorrenti, il pubblico e sinceramente anche noi in redazione: zero è un giudizio molto forte».

La giuria è stata criticata.
«I concorrenti hanno accettato di partecipare conoscendo i nomi dei giurati. Carolyn Smith è l’unica tecnica, mentre gli altri fanno giuria di spettacolo. Con la loro esperienza: di giornalista sportivo come Ivan Zazzaroni, di scrittore e conduttore come Fabio Canino, di giornalista e personalità importante nel Web come Selvaggia Lucarelli, di stilista esperto di eleganza come Mariotto».

Che però usa termini poco eleganti.  
«Sì, ha usato espressioni sopra le righe. In diretta non ho rimarcato per non sottolinearle, però mi ha dato fastidio e l’ho pregato di stare più attento. Ma non c’è “dolo” e dunque lo perdoniamo».