Home TvReality e talent«The Voice 2018»: cosa aspettarsi dalla finale

«The Voice 2018»: cosa aspettarsi dalla finale

Il gran finale del talent musicale di Rai2 va in onda (e in diretta) giovedì 10 maggio. La parola ai coach e ai quattro finalisti

10 Maggio 2018 | 17:45

«The Voice 2018»: cosa aspettarsi dalla finale

Il gran finale del talent musicale di Rai2 va in onda (e in diretta) giovedì 10 maggio. La parola ai coach e ai quattro finalisti

 di Giulia Ciavarelli

Foto: I finalisti di The Voice  - Credit: © Ufficio stampa

10 Maggio 2018 | 17:45 di Giulia Ciavarelli

È tutto pronto per la tappa finale di «The Voice of Italy 2018»: giovedì 10 maggio andrà in onda l’ultimo appuntamento del talent, in diretta su Rai2 e Radio2 dalle 21.20. Negli studi milanesi della Rai, rinnovati e ampliati per accogliere l’orchestra, gli addetti ai lavori si dividono tra la preparazione delle scenografie, le prove musicali e la rifinitura dei dettagli dello show.

Sulle grandi poltrone rosse ritroviamo i quattro coach che hanno animato la quinta edizione del talent musicale: il veterano J-Ax; la sorpresa femminile di quest’edizione, Cristina Scabbia, l’intransigente Francesco Renga e il “ricercatore di talenti” Al Bano «Mi sono divertito come non avrei mai immaginato». Tra loro è nata una bella affinità e la ricetta è stata essere semplicemente se stessi. Ammette la coach Scabbia: «Sono contenta di essere piaciuta perché non ho usato filtri e sono arrivata con la verità. Sono felice perché sono riuscita ad essere totalmente me stessa».

I quattro finalisti - Maryam Tancredi del Team Al Bano, Beatrice Pezzini scelta da J-Ax, Asia Sagripanti del team Renga e Andrea Butturini, il talento del team Cristina Scabbia - sono timidi e rispettosi quando parlano con i giornalisti, ma sul palco appaiono grintosi e determinati: durante la finale, presenteranno i loro inediti.

Oltre a svelare le novità della finale, abbiamo incontrato i coach e i quattro cantanti per tirare le somme di quest'esperienza.

Gli ospiti e le novità della finale

Giovedì 10 maggio ci sarà la finale del talent di Rai2: si preannunciano tre ore di diretta tv e radio, con la conduzione di Costantino della Gherardesca che, oltre a mediare tra le spiccate personalità dei quattro coach, si collegherà con la postazione studio di Back2Back ovvero un filo diretto e sempre connesso con il popolo della radio.

Ad aprire la serata, i quattro finalisti si esibiranno sulle note di «Wake me up», il tributo al dj svedese Avicii; l’ospite della finale è il re delle radio Mihail che, con il suo singolo di debutto «Who you are», è attualmente alla prima posizione della classifica di Earone.

Oltre alle cover e agli inediti che eseguiranno durante la puntata, i finalisti avranno la possibilità di duettare con i loro coach. La valutazione delle performance, e quindi la loro permanenza in gara, è lasciata al verdetto finale del televoto. Ques'ultimo deciderà chi potrà aggiudicarsi un contratto discografico con Universal Music Italia.

Conosciamo meglio i quattro finalisti

MARYAM TANCREDI

Età: 19 anni
Città: Napoli
Inedito della finale: «Una buona idea»

Inizialmente contesa da tutti i coach, Maryam ha scelto il team Al Bano. «Porterò quest’esperienza nel cuore. Non voglio vincere, ma spero piuttosto che si aprano tante porte utili per il mio futuro». E dell’inedito ci racconta: «È una canzone che mi è piaciuta sin dal primo ascolto perché ha un testo giusto per il momento che sto vivendo».


BEATRICE PEZZINI

Età: 20 anni
Città: Verona
Inedito della finale: «Arriverà l'estate»

«Non è il talento che pensavo di portare in finale, ma si è fatta strada nel mio cuore vincendo tante sfide» ha detto il suo coach J-Ax, presentandola alla stampa. Spigliata e con un'ottima presenza scenica, Beatrice ci racconta di aver vissuto un'esperienza molto positiva e di avere una fan speciale: «Mia nonna è stata la prima a spronarmi e a tifare per me». E riguardo il suo inedito: «Parla del farsi valere: non bisogna abbattersi, ma essere padroni di se stessi».


ASIA SAGRIPANTI

Età: 19 anni
Città: Pordenone
Inedito della finale: «Gravità»

Renga ha detto di lei: «Incarna la vocalità che stavo cercando, moderna e contemporanea. La vera sorpresa è stata quella di scoprire che è anche un'ottima autrice». Infatti è suo il testo della canzone che porterà in finale: «L'ho scritta più di un anno fa ed è un inno a lasciar perdere tante cose, a cercare di staccare la spina. Ho anche altri pezzi nel cassetto, staremo a vedere!» ci racconta Asia.


ANDREA BUTTURINI

Età: 23 anni
Città: Brescia
Inedito della finale: «La risposta»

Cristina Scabbia, la sua coach, descrive l'inedito come «Un brano non inquadrabile temporalmente» con un testo che ogni donna vorrebbe sentire e un uomo fiero ed elegante direbbe. Andrea, invece, ne descrive le armonie musicali: «Potrebbe essere un brano perfetto per un mio futuro album. Gioco sulle atmosfere intimiste ed elettroniche, è una scelta meno pop e commerciale ma sono contento così. Perché è quello che sono».