Home TvReality e talentThe Voice of Italy 2016, Max Pezzali: ecco cosa ci aspettiamo

The Voice of Italy 2016, Max Pezzali: ecco cosa ci aspettiamo

I nostri desideri, come coach e per il suo team, al suo esordio nel talent show di RaiDue

24 Febbraio 2016 | 18:28 di Alessandro Alicandri

Nella video-intervista, chiediamo a Max Pezzali cosa ha imparato finora sulla poltrona del talent show "The Voice". Ecco come ci ha risposto. Qui sotto, invece, le nostre aspettative per questa sua nuova esperienza televisiva e musicale, in onda dal 24 febbraio su RaiDue.

Voce di oltre una generazione, Max Pezzali mantiene la freschezza del ragazzo che ha ancora tutto da scoprire. L'entusiasmo è quello che speriamo di vedere in questa sua prima edizione di "The Voice" con tutta la capacità di stupire e stupirsi. Max Pezzali non ha bisogno di presentazioni perché lo conosciamo tutti: più che un'artista di successo, è un patrimonio collettivo dell'umanità.

Un po' più degli altri, Max ha un bagaglio di hit impressionante, con un repertorio che sembra non finire mai: aspettiamo con trepidazione la seconda parte del programma dove tirerà fuori dal cilindro le sue canzoni: saranno sempre accolte con entusiasmo. Per il programma ci aspettiamo un coach con opinioni variegate, buono il più delle volte e giusto quando sarà necessario.

In The Voice la voce è protagonista, ma Max rappresenta più di chiunque altro il valore dell'identità. La sua voce inconfondibile è entrata nella nostra memoria per la capacità di trasmettere messaggi insoliti, iperpopolari e per questo indelebili. Condivisi perché mai troppo autoreferenziali. Chi entrerà nella sua squadra potrà davvero godere di un vero maestro che ha il passato, ma soprattutto il presente e il futuro, sempre sotto controllo.