“X Factor 2021”: confermati i giudici, addio alle categorie

Tornano Manuel Agnelli, Emma, Mika e Hell Raton, ma spariscono le distinzioni di genere e di età nelle squadre

Manuel Agnelli, Emma Marrone, Mika e Hell Raton
1 Giugno 2021 alle 12:34

Squadra che vince non si cambia: torna anche per l’edizione di X Factor 2021 la giuria composta da Emma, Hell Raton, Manuel Agnelli e Mika. A cambiare, però, è una parte importante del programma: la suddivisione in squadre. Addio a distinzioni di genere o limiti di età, i giudici sceglieranno le 4 squadre solo basandosi sulla proposta musicale e la progettualità artistica. Quella italiana è la prima edizione al mondo a introdurre questa novità.

La nuova edizione del talent è attesa a settembre su Sky e Now e sarà condotta da Ludovico Tersigni. I quattro giudici si preparano quindi a guidare le squadre più eterogenee di sempre «Una novità che è parte integrante del percorso e del DNA di X Factor, da sempre un programma figlio del suo tempo, sia nella musica dove la missione è quella di non seguire le tendenze ma cercare di anticiparle, sia nella società, sostenendo da sempre senza alcun timore i princìpi di inclusività e accoglienza che tutti noi riteniamo essere fonte perenne di arricchimento» ha commentato Antonella D’Errico, Executive Vice President Programming Sky Italia «Eliminando la storica divisione in categorie X Factor non solo accoglie il cambiamento, ma vuole farsene portabandiera: in un mondo che non ha più bisogno di fare distinzioni di genere o di età, per noi talento è un sostantivo neutro».

Come funziona l’edizione 2021 di X Factor

Si parte, come sempre, dalle Audition, le cui registrazioni stanno per partire a Cinecittà. I 48 concorrenti che supereranno le prima selezioni accederanno ai Bootcamp e per proseguire avranno bisogno di almeno tre sì dei giudici.

Al termine delle Audition i giudici e la direzione musicale di X Factor si riuniranno per confrontarsi su quanto visto fino a quel momento. Sarà sulla base di queste considerazioni che saranno assegnati a ciascun giudice 12 concorrenti: solisti e band, senza limitazioni di sesso ed età.

Dopo i Bootcamp rimane invariato il meccanismo delle sedie e degli Home Visit che decreteranno i tre concorrenti che per ogni squadra accederanno ai live. Una sola regola dovranno seguire i giudici: ai Live dovranno portare almeno un solista e almeno una band.

Seguici