Home TvRosy Abate: la storia della regina di Palermo nelle otto stagioni di “Squadra Antimafia”

Rosy Abate: la storia della regina di Palermo nelle otto stagioni di “Squadra Antimafia”

In attesa della seconda stagione dello spin-off incentrato su Rosy Abate, ripercorriamo le vicende principali che l’hanno coinvolta

Foto: Giulia Michelini interpreta Rosy Abate

09 Settembre 2019 | 10:51 di Beatrice Mastromatteo

Di nuovo dietro le sbarre, ma con la promessa di ritornare a prendere il figlio Leonardino: così avevamo lasciato Rosy Abate nell’ultima puntata dell’omonima serie tv. Sono trascorsi ormai quasi due anni dalla messa in onda della prima stagione di "Rosy Abate - la serie ", spin-off incentrato sulla figura della regina di Palermo, il personaggio più controverso, affascinante e longevo della fiction "Squadra Antimafia".

• Giulia Michelini: «Rosy Abate è di nuovo libera»

Il successo della prima stagione è stato tale da spingere la Taodue e Pietro Valsecchi a decidere di continuare la saga che vede protagonista Rosy Abate, alias l’attrice romana Giulia Michelini: a breve infatti andranno in onda i nuovi episodi, coi quali scopriremo finalmente in quale modo la regina di Palermo proverà a tornare dal figlio Leonardino. Quest’ultimo, creduto morto per lungo tempo, è infatti in realtà vivo e affidato alle cure di Regina, sorellastra di Rosy Abate. Nel corso della prima stagione, Rosy riesce a rintracciare il figlio e a svelargli la sua vera identità. Il prezzo da pagare però è alto e alla fine la Abate viene di nuovo arrestata. Leonardino viene affidato dunque alle cure di Luca, vicequestore innamorato di Rosy e complice nella sua missione. Nell’attesa di scoprire cosa escogiterà questa volta la regina di Palermo, ripassiamo le principali vicende che hanno coinvolto Rosy Abate nelle otto stagioni di "Squadra Antimafia".