Home TvSerie tv5 serie TV lunghissime, da scoprire a Natale

22 Dicembre 2017 | 12:35

5 serie TV lunghissime, da scoprire a Natale

Se avete qualche serata libera tra Natale, Capodanno e l'Epifania, potrebbe essere il momento giusto per scoprire delle serie TV da mezza dozzina di stagioni e centinaia di episodi

 di Stefano Della Villa

5 serie TV lunghissime, da scoprire a Natale

Se avete qualche serata libera tra Natale, Capodanno e l'Epifania, potrebbe essere il momento giusto per scoprire delle serie TV da mezza dozzina di stagioni e centinaia di episodi

Foto: Il cast di «Vikings»

22 Dicembre 2017 | 12:35 di Stefano Della Villa

Finalmente, una pausa più lunga di un weekend "standard". Il ponte di Natale e quello di Capodanno daranno a tutti gli appassionati di binge watching sfrenato la possibilità di gustarsi le serie TV titaniche nella “to do list” da troppo tempo. Ecco cinque serie molto “corpose” che secondo noi meritano la visione dopo i cenoni del 25 dicembre o sotto il piumone mentre vi riprendete dai bagordi del 31 dicembre!

Vikings

Foto: Vikings

Porta la firma di History Channel, e si vede: le 5 stagioni di Vikings raccontano dei viaggi, delle scorrerie e degli scontri in patria di un gruppo di vichinghi in quel periodo – siamo nel IX secolo dopo Cristo – in cui i norreni hanno iniziato a navigare per tutto il Mar del Nord e depredare le coste dell’Inghilterra e della Francia.  Poco spazio al fantasy e moltissimo alla Storia: è abbastanza violento (come potrebbe essere altrimenti, considerando l’argomento), ma riesce a rimanere sempre dal lato giusto del buongusto e della verosimiglianza. Battaglie, intrighi di corte e momenti “romantici” si alternano, e questo lo rende assai apprezzabile sia da chi ama Game of Thrones e soci, sia da chi impazzisce per le serie TV “in costume” come The Crown. La quinta stagione è appena arrivata su Tim Vision, le prime quattro sono disponibili anche su Netflix e Now TV/Sky, mentre la sesta è in preparazione per l’anno prossimo.

Mad Men

Foto: Mad Men

Sette stagioni per ben 92 episodi: vi servirà un ponte abbastanza lungo per scoprire come vanno a finire le vicende dei “mad men”, il team della Sterling Cooper, agenzia pubblicitaria e marketing negli anni ’60. Il protagonista è Don Draper (John Hamm, lo avete visto di recente in Baby Driver), uno dei “boss” dell’agenzia, enigmatico e spesso spregiudicato, che passa da un letto all’altro, da un cliente all’alto con una disinvoltura quasi britannica: in generale, la serie TV segue però la vita di tutti gli altri membri di spicco della Sterling Cooper, attraverso l’affascinate peridio che va dall'elezione di Kennedy allo sbarco sulla Luna. Lo trovate su Netflix e Now TV/Sky.

The Good Wife

Foto: The Good Wife

Alicia Florrick (una Julianna Margulies in grandissima forma) deve affrontare la sfida più grande della sua vita: il marito e procuratore di Stato (Chris Noth, Mr Big di Sex and the City) è finito in carcere per corruzione, e nel processo è saltato pure fuori che amava tradirla con qualunque gonnella gli capitasse a tiro. Alicia ora deve traslocare dalla sontuosa villa in cui ha fatto crescere i suoi due figli in un appartamento modesto. E soprattutto, deve trovarsi un impiego: le dà una mano Will Gardner (Josh Charles), antica fiamma del periodo dell’università. Alicia deve quindi iniziare una carriera di avvocato civile da zero, combattendo le sue battaglie sia in ufficio, dove la concorrenza è spietata e molto più giovane, che in aula, dove affronterà scontri di ogni tipo. A differenza di molte serie TV, potete vedere gli episodi di The Good Wife anche “staccati” uno dall’altro: certo, non comprenderete a fondo la “arc story” dei personaggi, ma i singoli casi sono molto interessanti e toccano temi modernissimi, come i diritti alla privacy, il potere dei motori di ricerca e le auto a guida autonoma. Quando avrete finito le sette stagioni (156 episodi), potete passare allo spin off The Good Fight, appena arrivato in Italia. The Good Wife lo trovate su Netflix e su Amazon Prime.

The Americans

Foto: The Americans

I Jennings sono la tipica famiglia borghese americana degli anni ’80. Vivono in una graziosa villetta, hanno due figli che stanno per diventare adolescenti, hanno un lavoro che li fa viaggiare parecchio. Ma è tutta una finzione: sono due spie russe trapiantate negli USA quasi venti anni prima dal KGB, in modo che si creassero una identità americana inviolabile. I due agenti combattono contro il capitalismo colpendolo al cuore, nella sua Patria, proprio in uno dei periodi più delicati della Guerra Fredda. Al momento, siamo arrivati alla quinta stagione, ma è in preparazione l’ultima che dovrebbe arrivare l’anno prossimo. Lo trovate su Netflix (fino alla quarta stagione)

Star Trek Discovery

Foto: Star Trek Discovery

Spazio, ultima frontiera: questi sono i viaggi della Discovery, astronave scientifica che si trova in mezzo a una guerra tra Federazione e Klingon. Cronologicamente, si svolge prima della serie classica (ma dopo Enteprise), e per la prima volta non ha un Capitano come protagonista, ma il primo ufficiale Micheal Burnham (nonostante il nome maschile, è una donna ed è interpretata dall’affascinante Sonequa Martin-Green, già apprezzata in Walking Dead nel ruolo di Sasha). Per ora è disponibile la prima “mezza stagione” su Netflix (otto episodi), ma Natale è il momento perfetto per mettersi in pari: a gennaio riprendono le avventure della Discovery. E poi, su Netflix ci sono tutte le stagioni e serie di Star Trek: oltre settecento episodi.