Home TvSerie tv“Altered Carbon 2”: il ritorno su Netflix della serie di fantascienza

“Altered Carbon 2”: il ritorno su Netflix della serie di fantascienza

Dopo Joel Kinnaman, è Anthony Mackie a interpretare il soldato intergalattico Takeshi Kovacs nei nuovi episodi della serie tv

Foto: "Altered Carbon"  - Credit: © Netflix

26 Febbraio 2020 | 15:43 di Valentina Barzaghi

Il 27 febbraio arrivano su Netflix gli otto nuovi episodi della seconda stagione dello sci-fi drama “Altered Carbon”. Ambientata in un ipotetico futuro che avrà luogo tra 300 anni, la serie creata da Laeta Kalogridis a cui ora si è aggiunta Alison Schapker (“Alias”, “Fringe”), racconta la storia dell’ex soldato Takeshi Kovacs.

In un universo invaso dalle nuove tecnologie, in cui tutto è stato digitalizzato, i corpi sono intercambiabili e la morte non è più per sempre Kovacs, unico sopravvissuto di un’élite interstellare di guerrieri, continua la sua ricerca dell’amata Quellcrist Falconer (Renée Elise Goldsberry), mentre affronta una serie di missioni corollarie.

Nella prima stagione a vestire i panni di Kovacs era Joel Kinnaman (“Hanna” la serie, “Suicide Squad”), ma la realtà intercambiabile dei corpi in cui viene immessa la pila corticale, vera essenza di ogni essere umano, fa sì che in questa seconda il mercenario sia interpretato da Anthony Mackie (“The Hurt Locker”, “Captain America : The Winter Soldier”, “Avengers: Endgame”).

Il trailer

Dopo anni trascorsi a perlustrare la galassia alla ricerca del suo amore perduto, Kovacs viene chiamato per un lavoro su Harlan’S World, il pianeta su cui è nato, con la garanzia di poter trovare Quellcrist. Qui si trova a indagare su una serie di truci omicidi, che scoprirà hanno molto a che fare con la scomparsa della donna. Aiutato dall’intelligenza artificiale Poe (Chris Conner), Kovacs si farà diversi amici e altrettanti nemici, portando alla luce inaspettate verità su Quellcrist.

A differenza della prima stagione, questa seconda si discosta un po’ di più dal romanzo cyberpunk di Richard K. Morgan da cui la serie è tratta. I motivi sono perlopiù produttivi, visto che il libro avrebbe previsto esplosioni nucleari e guerre interstellari.

Dal 19 marzo, inoltre, “Altered Carbon” non sarà più solo una serie live-action, ma anche una serie animata, sempre prodotta da Netflix e disponibile in streaming sulla piattaforma.