Home TvSerie tvAmerican Crime Story, il caso O.J. Simpson arriva su FoxCrime

American Crime Story, il caso O.J. Simpson arriva su FoxCrime

Di cosa parla la nuova serie di Ryan Murphy? Quanto somigliano gli attori John Travolta, Cuba Gooding Jr. e David Schwimmer ai protagonisti reali?

Foto: F. Lee Bailey (Nathan Lane), Johnnie Cochran (Courtney B. Vance), Robert Shapiro (John Travolta), O.J. Simpson (Cuba Gooding, Jr.) e Robert Kardashian (David Schwimmer)  - Credit: © Ray Mickshaw/FX

06 Aprile 2016 | 17:00 di Manuela Puglisi

Approda finalmente su FoxCrime a partire dal 6 aprile Il Caso O.J. Simpson - American Crime Story. Il primo capitolo dell'attesissima nuova serie antologica creata da Ryan Murphy, lo stesso di American Horror Story, e a interpretare i protagonisti sono Cuba Gooding Jr., Sarah Paulson, John Travolta e David Schwimmer. Ogni stagione racconterà un caso di cronaca nera della storia americana e questa si concentra su uno dei processi che hanno più colpito l'opinione pubblica: quello che vedeva imputato di omicidio il campione O.J.Simpson. Scritta da Scott Alexander e Larry Karaszewski, la serie si ispira al best-seller di una grande firma del New Yorker, Jeffrey Toobin.

La storia

Il processo di cui questa serie racconta gli sviluppi rappresenta uno di quei momenti storici in cui tutti gli americani sono rimasti incollati davanti alla televisione, seguendo con attenzione ogni telegiornale o programma che ne parlasse. Nessuno di loro dimenticherà mai la fuga di O.J. Simpson a bordo di una Ford Bronco Bianca, per 24 ore l'intera nazione (95 milioni di spettatori) seguì in diretta tv la caccia all'uomo e per la prima volta un caso giudiziario si trasformò in una specie di reality show. Orenthal James Simpson, 47 anni all'epoca, era un ex campione di football, modello di successo per gli afroamericani. Sebbene avesse realizzato il sogno americano, la sua vita privata si rivelò molto più oscura di quanto si potesse pensare, un vaso di pandora scoperchiato quando fu accusato dell'omicidio dell'ex moglie Nicole Brown. Il 24 gennaio del 1995 ebbe inizio il processo, con Marcia Clark come pubblico ministero, e fin da subito l'attenzione dell'opinione pubblica fu catturata in una morbosa copertura mediatica che trasformò per sempre la televisione americana.

I personaggi e gli attori

A interpretare l'ex campione di football O.J. Simpson accusato dell'omicidio della ex moglie è il premio Oscar Cuba Goodin Jr. (Jerry McGuire).

Sarah Paulson interpreta Marcia Clark, combattivo pubblico ministero che all'epoca fu criticata in ogni aspetto, pettinatura o abbigliamento che fosse, e sul caso dichiarò ?Fin dall'inizio avevo capito che era diventato un circo più che un processo?.

Questa serie vede il ritorno di John Travolta in televisione, dopo 40 anni di assenza, nei panni di Robert Shapiro, amico e avvocato di Simpson.

Un secondo ritorno in tv è quello di David Schwimmer, il Ross di Friends, che dopo Band of Brothers si lascia alle spalle ancora una volta la sit-com, interpretando un altro avvocato del team della difesa: Robert Kardashian. Proprio il Kardashian patriarca di una delle famiglie più note e più prolifiche nel mondo della reality tv dei giorni nostri.

Fanno parte del cast anche: Courtney B. Vance (Masters of sex) nei panni del capo della squadra della difesa Johnnie Cochran, Connie Britton (Nashville), Nathan Lane (Piume di struzzo), Cheryl Ladd (Charlie's Angels), e nei panni di Kris Kardashian, Selma Blair.