Sanremo 2021

“Bridgerton”, le curiosità sulla serie di cui tutti parlano

Le avventure di una fanciulla dell’alta società, in età da marito, nella Londra di inizio ’800, una sorta di “Gossip girl” in crinolina

Phoebe Dynevor e Regé-Jean Page in "Bridgerton"
15 Gennaio 2021 alle 08:21

Le avventure di una fanciulla dell’alta società, in età da marito, nella Londra di inizio ’800. Questa è "Bridgerton", la serie di Netflix di cui tutti parlano e che (nella versione originale) vanta come voce narrante Julie Andrews, l’intrigante Lady Whistledown, una sorta di “Gossip girl” in crinolina.

Ispirata ai romanzi di Julia Quinn (editi in Italia per Mondadori), la serie è prodotta da Shonda Rhimes (la stessa di "Grey’s Anatomy" e "Scandal") e vede protagonisti la giovane Daphne, Phoebe Dynevor, e il fascinosissimo duca di Hastings, Regé-Jean Page.

Abiti da sogno
Non passano inosservati i look d’epoca: 7500 abiti realizzati tutti a mano. Di questi, 104 sono indossati dalla protagonista e si ispirano a Audrey Hepburn in Guerra e Pace.

Luoghi magici
Moltissime scene sono stare girate a Bath, affascinante città termale Patrimonio Unesco nel Sud Ovest dell’Inghilterra.

A lezione!
Nella serie sono tante le scene intime. Tanto che sul set era presente un “intimacy coordinator”. Si tratta di una sorta di terapista che assiste gli attori nell’affrontare le scene d’amore. Mentre l’accuratezza storica è stata supervisionata dalla dottoressa Hannah Greig, che però ha voluto dare un tocco contemporaneo alla vicenda.

E poi c’è lui...
Tra i tanti pregi della serie c’è anche quello di averci fatto conoscere Regé-Jean Page. Classe 1990, originario dello Zimbabwe, è approdato alla recitazione per caso da bambino «solo per comprarmi un Game Boy» e ama le produzioni storiche «perché c’è il sogno, il romanticismo». Se volete rivederlo, su Prime video lo trovate nel film "Sylvie’s love" ed è candidato al ruolo di James Bond nel prossimo film sulla saga dell’agente 007.

Seguici