Home TvSerie tv“Cursed”: la leggenda della Dama di Excalibur

“Cursed”: la leggenda della Dama di Excalibur

Katherine Langford interpreta Nimue in questa rivisitazione della leggenda di Artù e di Excalibur, in streaming su Netflix

Foto: "Cursed"  - Credit: © Netflix

23 Luglio 2020 | 14:57 di Giulia Ausani

Conosciamo tutti la leggenda di Artù e di Excalibur, di Merlino e dei cavalieri della Tavola rotonda. I perso-naggi e le storie del ciclo arturiano fanno parte del nostro immaginario collettivo e dal Medioevo non hanno mai smesso di affascinarci, grazie anche alle trasposizioni sul grande e sul piccolo schermo.Tra i personaggi arturiani più misteriosi c’è la Dama del Lago, che in diverse leggende consegna Excalibur ad Artù. Nota con diversi nomi, tra cui Nimue, è lei la protagonista di “Cursed”, nuova serie Netflix tratta dal libro illustrato di Tom Wheeler e Frank Miller che reimmagina il mito di Excalibur dal suo punto di vista.

• “Cursed”: trama e cast della nuova serie fantasy di Netflix

«Ho conosciuto per la prima volta questa leggenda con “La spada nella roccia”, che avevo visto da bambino» ha raccontato Miller, che è anche tra i produttori esecutivi della serie. «“Cursed” arriva da un desiderio che ho sempre avuto, quello di giocare con il mito di Artù».

La serie immagina una Gran Bretagna medievale in cui accanto agli esseri umani esistono i Fey, individui con caratteristiche soprannaturali che vengono perseguitati dai Paladini rossi, fanatici cristiani decisi a sterminarli. Nimue (Katherine Langford) è una Fey che in tenera età è stata maledetta da un demone. Dopo essere sopravvissuta allo sterminio del suo villaggio, ha una missione: consegnare la leggendaria spada Excalibur a Merlino.

Ad aiutarla c’è il giovane mercenario Artù. «La leggenda originale ruota sempre attorno al re e ai cavalieri della Tavola rotonda, mentre la Dama del Lago è messa quasi sempre in disparte» ha detto l’attrice. «È stato incredibile raccontare la sua storia». Nimue scopre che proprio Excalibur può salvare i Fey dai Paladini rossi, e si ritrova così a diventare un simbolo di speranza e riscatto per il suo popolo. «Nimue e i suoi alleati lottano per tutti quelli che sono diversi» ha detto Katherine Langford. «Sono convinta che molti giovani oggi lottino per il loro futuro con modalità simili».