Disney+: arrivano “Mood” e “This is going to hurt”

Due nuove serie firmate BBC Studios, tra cui quella con Ben Whishaw nei panni di un medico dalla vita decisamente faticosa

Ben Whishaw in "This is going to hurt"  Credit: © Disney+
3 Ottobre 2022 alle 16:39

Si puo' vedere su

Il catalogo di Disney continua a crescere: tra le ultime novità, ci sono due nuove serie BBC Studios appena annunciate dalla piattaforma streaming, intitolate rispettivamente "This is going to hurt" (in arrivo il 26 ottobre) e "Mood", già disponibile.

"Mood"

"Mood" segue le (dis)avventure esistenziali e professionali di Sasha, puntando su una colonna sonora che si intreccia alla storia raccontata. Nei panni della protagonista c'è Nicôle Lecky ("Delitti in Paradiso", "Sense 8"), che è anche l’ideatrice di questo drama contemporaneo in sei episodi. Tra gli interpreti principali ci sono anche Lara Peake, Jessica Hynes, Paul Kaye, Mia Jenkins, Jordan Duvigneau, Jorden Myrie e Chantelle Alle.

La trama

La serie segue la vita di Sasha, una giovane donna agguerrita che cerca di trovare il suo posto nel mondo. Sogna una carriera di successo come artista discografica, ma passa il tempo fumando nella sua camera da letto e spiando il suo ex su Instagram. Cacciata dalla casa di famiglia dopo un ennesimo litigio, incontra l’enigmatica Carly, che la introduce al mondo dei social media, al lavoro sessuale online e all’attività di escort. Ben presto guadagna soldi, follower e una vita scintillante. Ma quando viene trascinata nel lato più oscuro di questo mondo, la libertà inizia ad assomigliare molto allo sfruttamento. Ossessionata da una canzone legata a un incidente traumatico avvenuto durante l’adolescenza, riuscirà a fare i conti con il suo passato e a rimettere in piedi la sua carriera musicale?

"This is going to hurt"

La seconda novità in arrivo si intitola "This is going to hurt", un medical drama che è l’adattamento dell’omonimo bestseller di Adam Kay, il libro di memorie della sua vita da medico specializzando – in Italia noto come "Le farò un po' male. Diario tragicomico di un medico alle prime armi" (Lastaria Edizioni, 2018). Diretta da Lucy Forbes ("The End of the F***ing World") e con lo stesso scrittore Adam Kay coinvolto nel team di executive producer, è una serie in sette episodi che combina registro umoristico ed emotivo: esilarante, spesso straziante, segue una versione romanzata della vita di Adam mentre si destreggia tra l’essere un buon medico e una buona persona, in un sistema che a volte sembra essere contro di lui.

Il cast

Ben Whishaw, vincitore del Golden Globe, dell’Emmy e del BAFTA (come co-protagonista della serie "A Very English Scandal"), nonché volto di Q nei film di 007 "Skyfall" e "No Time to Die" è il protagonista della serie, nel cui cast ci sono anche Alex Jennings (interprete del Principe Edoardo, duca di Windsor nella serie "The Crown"), Ambika Mod ("Trying"), Harriet Walter ("Killing Eve"), Michele Austin ("Meet the Richardsons") e Kadiff Kirwan ("I May Destroy You").

La trama

Ambientata nel reparto di ostetricia e ginecologia, o “brats and twats” come viene chiamato, la serie svela la cruda realtà della vita di Adam dentro e fuori dal reparto: settimane di 97 ore, decisioni di vita o di morte, uno tsunami di fluidi corporei. Il tutto per una tariffa oraria che fatica a competere con il parchimetro dell’ospedale. Mentre Adam fa doppi turni, combatte contro l’estrema stanchezza e cerca di sconfiggere la terrificante paura di commettere un errore, la sua vita personale inizia a crollare. Passa più tempo in ospedale che a casa, vede a malapena la sua compagna e i suoi amici lo hanno quasi abbandonato. Onesto e ferocemente divertente, questo adattamento ricorda il ruolo vitale svolto da medici come Adam in tutto il mondo.

Seguici