Home TvSerie tvDownton Abbey, le curiosità svelate da Phyllis Logan e Michael Fox

Downton Abbey, le curiosità svelate da Phyllis Logan e Michael Fox

Ospiti a Milano per presentare l'uscita di un cofanetto speciale della serie, i due attori ci hanno raccontato la loro esperienza sul set

Foto: Phyllis Logan e Michael Foxd durante il Photocall a Milano

14 Dicembre 2016 | 10:00 di Marianna Ninni

«Downton Abbey», la serie di Julian Fellowes che per sei stagioni ha tenuto incollati allo schermo milioni di spettatori è ormai giunta al termine, ma c’è ancora una numerosa fetta di fan molto affezzionati ai personaggi che hanno popolato l’immensa tenuta di casa Crawley. Vero e proprio fenomeno culturale e popolare, la serie ha riscosso un successo inaspettato e in molti si sono interrogati sulle ragioni o sulle motivazioni che ne hanno fatto la fortuna.

Il fascino di questa serie risiede tutto nel divario delle storie che prendono piede sia ai piani alti che in quelli più bassi, storie arricchite da segreti, vicende romantiche, scandali da insabbiare, misteriosi omicidi, invidie e tradimenti, tragedie e morti inaspettate che hanno trascinato lo spettatore nel corso di tutte le sei stagioni, facendolo inevitabilmente affezzionare a personaggi come Lord e Lady Grantham (Hugh Bonneville ed Elizabeth McGovern), proprietari della tenuta, le figlie Mary, Edith e Sybil (Michelle Dockery, Laura Carmichael e Jessica Brown-Findlay)  o a personaggi come Anna (Joanne Froggatt) e Bates (Brendan Coyle) e alla loro travagliata storia d’amore, o Daisy (Sophie McShera), Thomas (Rob James-Collier), Mrs. Patmore (Lesley Nicol), Mrs Hughes (Phyllis Logan) e Mr Carson (Jim Carter) e l’incredibile straordinaria Contessa, Madre di Grantham, interpretata da Maggie Smith. Nonostante la tv ci spinga a vedere prodotti sempre più tecnologicamente avanzati, c’è ancora un forte desiderio nello spettatore di tornare al passato e lasciarsi affascinare da storie decisamente più classiche.

Anche se questa serie è ormai finita (almeno per il momento), le sue storie non moriranno mai e non è quindi un caso che, in occasione dell’uscita italiana del cofanetto della sesta e ultima stagione e dello splendido cofanetto da collezione, Phyllis Logan e Michael Fox, due dei protagonisti dello show, siano venuti in Italia per incontrare fan e critici e parlare del successo di Downton Abbey.

Simpatici, cordiali, ironici e disponibili, i due attori hanno risposto alle nostre domande, analizzando il successo della serie, ricordando le emozioni del loro primo e ultimo giorno di lavoro e svelando persino qualche curioso aneddoto che riguarda loro o i numerosi co-protagonisti che li hanno accompagnati in questo magico viaggio, tra i piani alti e aristocratici della ricca famiglia protagonista e quelli più bassi dove si muovono le governanti, i maggiordomi e i camerieri. Ambientata tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900, «Downton Abbey» è riuscita ad appassionare un pubblico vasto, intrattenendo con i suoi scandali, i sotterfugi, le storie d’amore, le gioie e i dolori di tutti i protagonisti.

Presente fin dal primo episodio nei panni di Mrs Hughes, Phyllis Logan ha raccontato di essere stata fin da subito catturata dalla sceneggiatura brillante e intelligente della serie e dalla storia affascinante e intrigante. Diverso il caso di Michael Fox, giunto al termine della quinta stagione e confermato per la sesta, che interpreta il cameriere Andy, e che è arrivato quando la serie era già un successo mondiale e stava ormai per volgere al termine.

Dai personaggi ai giochi dietro le quinte, ecco cosa ci hanno svelato i due protagonisti della serie durante il nostro incontro con loro.