Home TvSerie tv«È arrivata la felicità»: abbiamo visto la prima puntata con il cast

«È arrivata la felicità»: abbiamo visto la prima puntata con il cast

Il racconto della serata passata con gli attori della fiction di Raiuno, tutti riuniti davanti alla tv per festeggiare la partenza

Foto: A cena con il cast di «È arrivata la felicità»

09 Ottobre 2015 | 10:14 di Stefania Zizzari

Siete tra i 4,8 milioni di telespettatori che ieri sera hanno seguito la prima puntata di «È arrivata la felicità»? Vi è piaciuta? Noi di Sorrisi l'abbiamo vista insieme alla maggior parte del cast, riunito per l'occasione in un ristorante del centro di Roma. Ecco come è andata.

La prima ad arrivare, poco dopo le 20, è Myriam Catania (che nella serie interpreta Cristina), accompagnata dall'amica Antonella. «Sono emozionatissima» dice Myriam «aspetto questo momento dalla prima scena che ho girato quasi un anno fa e volevo condividerlo con qualcuno che amo. Luca (Argentero, il marito ndr) è a Milano proprio per la videochat con voi di Sorrisi e allora sono venuta con la mia migliore amica». 

Poco a poco, il ristorante si riempie. Arrivano Ninetto Davoli, con la moglie, e Lunetta Savino che interpretano Giuseppe e Giovanna, i genitori della protagonista Claudia Pandolfi (Angelica). E poi Giulia Bevilacqua con il compagno. «Sono piena di curiosità e di entusiasmo» commenta Giulia «questa serie mette il buonumore: ti fa credere nell'amore, nell'amicizia, nei valori più importanti. E poi si ride tanto...».

Nella sala ci sono due grandi schermi e quattro tavolate. Nel frattempo arrivano alla spicciolata anche gli attori più giovani le gemelle Greta e Giorgia Berti, Paolo Mazzarelli, Tztà Abrham, Simona Tabasco, Federica De Cola, il piccolo Francesco Mura, Andrea Lintozzi Senneca, Angelo Monacelli, Federico Lepera. E poi la produttrice Verdiana Bixio, gli sceneggiatori Ivan Cotroneo, Stefano Bises e Monica Rametta. Per ultimo, pochi minuti prima dell'inizio, arriva anche Claudio Santamaria, il protagonista Orlando: «Sono tesissimo, nervoso come al primo giorno di scuola» confessa ridendo. «E se gli altri dicono di essere tranquilli, mentono!».

Un brindisi generale. Parte la sigla e insieme un applauso. Si balla, sulle note della canzone.

Tutti si siedono a tavola. Inizia la cena. E la visione della puntata. Il primo applauso a scena aperta è per Santamaria.

Tra un piatto di amatriciana (siamo a Testaccio, il cuore della Roma verace....), dei bocconcini di pollo al sugo bianco e dei fritti vegetali, durante la messa in onda non vola una mosca. In tanti hanno il telefonino in mano per scrivere tweet, soprattutto.

Ma alla prima scena di ognuno degli attori presenti, scatta l'applauso. Grandi risate per i battibecchi tra «la mamma» Lunetta Savino e «la figlia» Giulia Bevilacqua, che le dice scherzando «iena! Sei una iena...».

Durante le pause pubblicità si scambiano i commenti, i ricordi, si fanno delle foto e tanti selfie.

Applausi e apprezzamenti per le scene più “intime” tra Myriam Catania e Alessandro Roja e grandi risate per la «veracità partenopea» di Nunzia, interpretata da una sobria e timida Simona Tabasco, che davvero non c'entra nulla con il suo personaggio...

A un certo punto la tv si blocca. Panico. Arriva il proprietario del locale che dopo qualche secondo riesce a ripristinare la linea. Applausi e sollievo di tutti.

E così, a tavola arriva il tiramisù e in tv la sigla finale.

Ancora una foto tutti insieme, baci, commenti soddisfatti e saluti. Per adesso, la felicità è arrivata.