“Fleabag”: problemi, delusioni e risate. Da vedere su Prime Video

Una serie a tratti davvero esilarante ma che sa essere anche profonda e lacerante. Imperdibile

31 Agosto 2022 alle 11:17

Si puo' vedere su

Un monologo nato quasi per gioco è diventato il titolo della tv britannica più celebrato (e imitato) degli ultimi dieci anni. Sto parlando di “Fleabag”, che trovate su Prime Video con le sue due stagioni, per un totale di 12 episodi. Tutto è nato, infatti, da uno spettacolo teatrale in cui Phoebe Waller-Bridge raccontava le disavventure di Fleabag (letteralmente “sacco di pulci”), una giovane donna londinese che si barcamenava tra problemi familiari (in particolare il rapporto con la sorella Claire) e delusioni amorose e sessuali.

Il successo è stato tale da convincere la Bbc a trasformare il monologo in una strepitosa serie dove Phoebe Waller-Bridge si rivolge agli spettatori come a una “coscienza” per commentare le sue alterne fortune. Al suo fianco, un cast formidabile tra cui spiccano Olivia Colman nei panni della matrigna e Andrew Scott (il Moriarty di “Sherlock”) in quelli di un prete di cui Fleabag si innamora nella seconda stagione. È una serie a tratti davvero esilarante ma che sa essere anche profonda e lacerante. Imperdibile.

Seguici