Home TvSerie tv“For life”, su Rai4 la serie prodotta da 50 Cent

“For life”, su Rai4 la serie prodotta da 50 Cent

Il legal drama creato dal premiatissimo sceneggiatore Hank Steinberg è in prima visione assoluta e in prima serata da giovedì 14 gennaio per 13 puntate

Foto: Nicholas Pinnock, al centro, circondato dal cast della serie. Terzo da destra, il rapper 50 Cent, produttore di "For life"

08 Gennaio 2021 | 9:30 di Antonio de Felice

Aaron Wallace (Nicholas Pinnock), ex direttore di un night club, viene condannato all’ergastolo per traffico di droga, sostanza che in realtà apparteneva a uno dei suoi più cari amici. È da qui che prende spunto "For life", il legal drama creato dal premiatissimo sceneggiatore di "Senza traccia" Hank Steinberg e in prima visione assoluta e in prima serata da giovedì 14 gennaio per 13 puntate su Rai4.

Per reagire alla dura vita del carcere, ma soprattutto per dimostrare la sua innocenza, Wallace decide di studiare Giurisprudenza e diventa avvocato. Lungo il difficile percorso che gli ha permesso di raggiungere questo brillante traguardo, ha anche l’opportunità di analizzare i casi dei suoi compagni di prigione e di aiutarli nella loro difesa in tribunale. La vita va avanti, e fuori dal carcere la moglie Marie (Joy Bryant), pur comprendendo la situazione del marito, tenta di rifarsi una vita e inizia una relazione con Darius Johnson (Brandon J. Dirden), il migliore amico di Aaron. L’unica convinta dell’innocenza di Wallace è sua figlia Jasmine (Tyla Harris), che sogna di poterlo riabbracciare presto fuori dal carcere. Una curiosità. Tra la ventina di detenuti difesi da Aaron c’è anche Cassius Dawkins, interpretato dall’attore e rapper Curtis Jackson, più noto al pubblico come 50 Cent, che è anche fra i produttori di "For life".

La serie si ispira alla vicenda realmente accaduta di Isaac Wright jr, ritenuto a capo di una rete di narcotrafficanti del New Jersey e ingiustamente arrestato nel 1989. For life affronta quel mondo di individui pronti a un percorso di redenzione tra ostacoli giudiziari, di fede e di razza. Wright jr, che ha dato la sua consulenza per la realizzazione della serie, è riuscito a farsi scagionare. Capiterà anche a Wallace?