“Gloria”, dramma e mistero nella nuova miniserie di Canale 5. Trama e cast

Una donna alle prese con la scomparsa del marito. Dal 3 agosto in prima serata

Cécile Bois è Gloria Meyers
1 Settembre 2021 alle 18:44

Dramma e mistero avvolgono l’atmosfera della nuova serie francese "Gloria", che Canale 5 ci propone per tre serate dal 1° settembre. Adattamento della fiction britannica "Keeping Faith", è ambientata in una piccola cittadina bretone, vicino al mare, dove tutti si conoscono. È qui che la tranquilla vita di Gloria Meyers (Cécile Bois), avvocato e madre di tre figli in congedo di maternità, viene sconvolta all’improvviso.

Trama e cast

Dopo aver trascorso una piacevole serata con gli amici, il giorno seguente suo marito David (Michaël Cohen) va come al solito a lavorare nello studio legale ereditato dal padre Richard (Bernard Le Coq) e dalla madre Odile (Nicole Calfan). Da quel momento nessuno riesce più a rintracciarlo e l’uomo scompare nel nulla. Gloria scopre così che lo studio di famiglia è sommerso dai debiti e ha perso la maggior parte dei clienti. Ma dove si trova David? La donna, sconvolta e sospettata dalla polizia di avere a che fare con la sparizione del marito, decide di indagare per cercare di arrivare alla verità, con l’appoggio del cognato Denis (Malik Zidi), marito della sorella di David, Emilie (Lucie Lucas).

Cécile Bois è Gloria Meyers

«Questa serie mi è stata proposta proprio mentre sentivo il bisogno di un ruolo più oscuro e più intimo» dice Cécile Bois. «Il personaggio di Gloria mi ha aiutata a capire che, finché la vita non ci mette davanti a delle prove, non possiamo mai sapere se riusciremo a superarle. Partendo dalla sceneggiatura ho voluto dare libero sfogo all’immaginazione per dare la mia personale percezione del personaggio».

Durante la sua ricerca, Gloria scoprirà tanti segreti di David, come il fatto che andava da un terapeuta e aveva nel cassetto dei documenti falsi. E si renderà conto che il marito non è chi lei credeva fosse. «Nella serie la situazione è portata all’estremo, ma è vero che una coppia non diventa mai una cosa sola, è composta da due persone, ognuno con la propria individualità, e non ci si racconta mai tutto» dice l’attrice.

Seguici