Home TvSerie tv“Gossip Girl” arriva la conferma ufficiale dello spin-off

“Gossip Girl” arriva la conferma ufficiale dello spin-off

Arriva il sequel della serie che ha lanciato Blake Lively e Penn Badgley. C'è già un abbozzo di trama, ma nessuna notizia sul cast

Foto: "Gossip Girl"  - Credit: © Facebook

18 Luglio 2019 | 14:43 di Cecilia Uzzo

Il ritorno di “Gossip Girl” (che proprio quest’anno è approdata su Netflix) è confermato. A sette anni dalla sesta e ultima stagione, arriva la notizia che Warner Media ha messo in cantiere uno spin-off/sequel per la sua nuova piattaforma streaming, HBO Max. Qualche mese fa alcune voci parlavano di un revival, che probabilmente è confluito in questa produzione: a dare la notizia è Variety, che ha anche rivelato che WarnerMedia ha ordinato direttamente la prima stagione senza passare dal pilot. Il nuovo progetto dovrebbe quindi essere un titolo esclusivo della nuova piattaforma streaming che verrà lanciata nella primavera 2020, perciò è probabile che, considerando i tempi di pre e post produzione, dei casting e delle riprese, non sia pronta prima della fine dell'anno prossimo, se non addirittura per l’inizio del 2021.

Il progetto, proprio come la serie originale, è affidato a Joshua Safran insieme a Josh Schwartz e Stephanie Savage: i tre saranno coinvolti anche come produttori esecutivi, mentre le case produttrici coinvolte sono la Fake Empire, Alloy Entertainment, Warner Bros. TV e CBS Television Studios.

Il nuovo "Gossip Girl"

Stando alle prime anticipazioni, sarà ambientata nell’Upper East Side di Manhattan e avrà per protagonista un gruppo di giovani appartenenti all’élite newyorchese, tra scandali, relazioni sentimentali e intrighi dell’alta società. La trama ufficiale recita: «Otto anni dopo che il sito web originale ha cessato le sue attività, una nuova generazione di adolescenti che frequenta le scuole private di New York fa la conoscenza della sorveglianza sociale di Gossip Girl. La serie affronterà il modo in cui i social media, e il panorama della stessa New York, sono cambiati nell’arco di questi anni». Più che di un revival, il nuovo “Gossip Girl” sarà quindi un sequel, con una nuova generazione di adolescenti dell’élite newyorkese e un nuovo gruppo di protagonisti. Da qui si deduce che è molto improbabile che Blair, Serena, Chuck, Nate e Dan (né la voce narrante Kristen Bell) possano riprendere ruoli da protagonisti, ma la speranza dei fan è che possano tornare almeno per dei camei. Alla domanda di The Hollywood Reporter in merito alla possibilità di rivedere i personaggi storici della serie, infatti, Joshua Safran ha risposto con un «no comment», aggiungendo che la nuova versione di “Gossip Girl” si «un’estensione» di quella originale.

La serie originale

La serie originale, ispirata ai libri di Cecily von Ziegesar, fu trasmessa da The CW per sei stagioni e un totale di 121 episodi, dal 2007 al 2012. In Italia è stata invece trasmessa da Italia 1 e dallo scorso gennaio è approdata in streaming su Netflix. Pur non avendo mai registrato ascolti record, ha saputo conquistarsi un zoccolo duro di fan, tanto da lanciare la protagonista Blake Lively nell’olimpo delle star e da dare una certa popolarità anche ad altri interpreti, come Leighton Meester, Chace Crawford e Penn Badgley (protagonista della recente "You").