Home TvSerie tv“Hanna”: la seconda stagione è su Prime Video dal 3 luglio

“Hanna”: la seconda stagione è su Prime Video dal 3 luglio

Torna la straordinaria avventura action dell’adolescente Hanna, tra nemici da sconfiggere e verità da scoprire

Foto: "Hanna"  - Credit: © Amazon

02 Luglio 2020 | 16:10 di Valentina Barzaghi

Hanna”, la serie Prime Original tratta dall’omonimo film di Joe Wright, torna con otto nuovi episodi dal 3 luglio in streaming su Prime Video. La serie, arrivata alla sua seconda stagione, racconta le avventure dell’adolescente Hanna (Esme Creed-Miles) che, cresciuta dal padre Erik (Joel Kinnaman) isolata dal mondo e sottoposta a difficilissimi allenamenti con l’obiettivo di affrontare misteriosi nemici da cui si nascondono, riesce a ribellarsi e a fuggire dando il via però a una caccia all’uomo che la porterà a conoscere scottanti verità sul suo passato.

[Se non avete ancora visto la prima stagione e volete farlo, attenzione perché da qui in avanti troverete diversi spoiler].

Dove eravamo rimasti e la trama

Abbiamo lasciato Hanna, al termine della prima stagione, con la scoperta di essere un super-soldato e di essere stata cresciuta per essere inserita nel programma speciale della CIA chiamato Utrax, con lo scopo di usare le sue abilità fuori dal comune in missioni segrete. Se all’inizio della serie abbiamo pensato che Hanna fosse l’unica “ex bambina prodigio” superstite del progetto, verso la fine capiamo che non è così, che ci sono più di una dozzina di ragazzine come lei in un centro della Romania, tenute sotto continua sorveglianza. Hanna, insieme al padre Erik, decide di liberarle e di distruggere il piano Utrax in modo da garantire a tutte un’esistenza normale. Il problema è che gli esperimenti, al centro, sono diventati molto più aggressivi rispetto al training a cui è stata sottoposta Hanna e quasi nessuna delle giovani sembra dotata di libero arbitrio. Solo la recluta 249, Clara, decide di fuggire con loro. Purtroppo Erik muore poco dopo a causa di una ferita di arma da fuoco infertagli durante l’evasione dal centro e Hanna è costretta a continuare, sola con Clara, la sua avventura.

Oltre a Hanna e Erik, il personaggio più di rilievo della serie è Marissa Wiegler, interpretata dalla brava Mireille Enos (“World War Z”, “The Killing”). A differenza della sua versione cinematografica, nella serie firmata da David Farr - che aveva scritto anche il film - la donna inizia come antagonista per eccellenza, per poi avere alcuni improvvisi attacchi di coscienza che l’avvicinano alla ragazza e al padre. Nella seconda stagione vedremo come evolve il rapporto tra Marissa e Hanna, così come continua l’avventura della ragazza alla ricerca della verità sulla propria identità, mentre è di nuovo in fuga.

In "Hanna 2", inoltre, la protagonista metterà a rischio la propria vita per salvare l’amica Clara (Yasmin Monet Prince) dal programma Utrax, gestito ora da John Carmichael (Dermot Mulroney) insieme a Leo Garner (Anthony Welsh). Hanna si addentrerà sempre di più all’interno di The Meadows, le strutture destinate alla formazione di ragazzi altamente qualificati, e conoscerà altri coetanei come lei, iniziando a porsi domande sul proprio ruolo nel programma e sugli scenari di vita che potrebbero aprirsi in futuro.