“I dodici giurati”, la verità manipolata. Da vedere su Netflix

A mano a mano che li conosciamo viene da chiedersi: ma come può questa gente giudicare “oltre ogni ragionevole dubbio“?

8 Marzo 2023 alle 16:18

Si puo' vedere su

Se avete sempre pensato: «Speriamo che non mi chiamino mai a fare il giurato in un processo», dopo questa serie di Netflix non potrete che confermare la vostra idea. Siamo in Belgio e l’imputata è Frie, una donna accusata di aver ucciso la sua miglior amica e, molti anni dopo, la propria bimba di 2 anni affidata all’ex marito: e qui l’emotività sale subito a mille. Lei si presenta in aula muta e devastata dal dolore.

I 12 giurati del titolo dovranno decidere, ascoltando testimonianze sempre ambigue e fuorvianti, se è colpevole o no. Giudici, avvocati, testimoni: sembra che tutti manipolino la verità. Alla storia principale si intrecciano quelle personali dei singoli giurati, e nella vita di ognuno ci sono ombre o, peggio, segreti inconfessabili. E a mano a mano che li conosciamo viene da chiedersi: ma come può questa gente giudicare “oltre ogni ragionevole dubbio“? E soprattutto: Frie è davvero un mostro senza pietà? Rimaniamo sospesi fino all’ultimo minuto. Poi, finalmente, possiamo uscire da quell’aula.

Seguici