“Il signore degli anelli: Gli anelli del potere”: nella terra di mezzo è (ancora) tempo di battaglie

Su Prime Video arriva la serie tv che anticipa gli eventi della celebre “Trilogia dell’Anello”

Morfydd Clark (Galadriel) in "Il signore degli anelli: Gli anelli del potere"  Credit: © Matt Grace - Prime Video
31 Agosto 2022 alle 08:00

Si puo' vedere su

I fan la aspettano con trepidazione dalla bellezza di cinque anni. Stiamo parlando di “Il signore degli anelli - Gli anelli del potere”, la serie tv che dal 2 settembre debutterà su Prime Video e la cui storia anticipa gli eventi delle due trilogie “Lo hobbit” e “Il signore degli anelli”, scritte dal maestro del genere fantasy J.R.R. Tolkien e portate al cinema dal regista Peter Jackson.

Il budget, d’altronde, alza notevolmente l’asticella delle aspettative: le voci parlano di 450 milioni di euro per realizzare gli otto episodi. Ma passiamo alla storia. Tutto si svolge ancora una volta all’interno del mondo fantastico inventato da Tolkien e si ispira ai 12 libri di “La storia della Terra di mezzo” che furono completati da Christopher Tolkien (figlio di J.R.R.) e pubblicati tra il 1983 e il 1996.

La vicenda è ambientata durante la “Seconda Era” della Terra di mezzo, migliaia di anni prima rispetto alle avventure dei protagonisti delle due trilogie già citate. Tantissimi saranno i personaggi. Tra questi rivedremo il mezzelfo Elrond e l’elfa Galadriel che qui hanno il volto di Robert Aramayo e Morfydd Clark e che al cinema erano stati interpretati da Hugo Weaving e Cate Blanchett.

Naturalmente ci sono anche dei personaggi nuovi come l’elfo Arondir (Ismael Cruz Cordova), il nano Durin (Owain Arthur), la potente regina umana Miriel (Cynthia Addai-Robinson) e Isildur (Maxim Baldry), il guerriero umano che nel futuro sconfiggerà il mostruoso Sauron.

Seguici