Home TvSerie tvImparare le lingue con le serie tv

Imparare le lingue con le serie tv

Dizionario, grammatica, esercizi... o una stagione di quel bel telefilm? Non c’è paragone: studiare guardando ciò che ci piace funziona di più

Foto: Olivia Colman in "The Crown"

26 Marzo 2020 | 15:20 di Giusy Cascio

Quando si dice unire l’utile al dilettevole. In questi giorni di “quarantena” passate tanto tempo in casa davanti alla tv? Frequentavate un corso di lingua straniera ma la scuola chiude i battenti per un po’? Le app e gli esercizi online vi annoiano?

Bene, per evitare che il vostro inglese, spagnolo, francese o tedesco si “arrugginisca”, prendete in mano il telecomando e fatevi un giro tra i cataloghi della tv non lineare. In streaming, infatti, potete trovare tante serie tv che, guardate in lingua originale, possono aiutarvi a migliorare la vostra competenza nel parlato, arricchire il vostro lessico e affinare notevolmente la pronuncia.

«E c’è un ulteriore vantaggio rispetto ai metodi classici che si seguono durante le lezioni in aula: non sembrerà affatto di studiare!» commenta Steven Gore, docente di Inglese al British Council di Roma. «Le serie rafforzano la capacità di ascolto in modo naturale e divertente. E fanno sì che ci immergiamo in una situazione in cui sentiamo la vera lingua parlata, in un contesto avvincente, appassionante, interessante». Ma non sarà difficile per chi non è a un livello avanzato? «Iniziamo dalle serie più descrittive, con dialoghi non troppo fitti e dove sono soprattutto le immagini a “parlare”» consiglia Gore. «Non bisogna scoraggiarsi: non serve capire subito il 100% delle parole. Il processo di apprendimento è paragonabile all’allenamento per una maratona: settimana dopo settimana, mese dopo mese, e stagione (in senso televisivo) dopo stagione, la “full immersion” nelle storie migliorerà la comprensione. E diremo: “Wow, ora capisco quasi tutto”».