Home TvSerie tv“Motherland: Fort Salem”: trama, cast e trailer

“Motherland: Fort Salem”: trama, cast e trailer

Sono tre giovani donne soldato addestrate in magia le protagoniste della serie ambientata in un presente alternativo, che debutta il 20 novembre

Foto: "Motherland: Fort Salem"  - Credit: © Amazon Prime Video

20 Novembre 2020 | 11:20 di Valentina Barzaghi

Debutta in streaming il 20 novembre su Amazon Prime VideoMotherland: Fort Salem”, la serie tv creata da Eliot Laurence (“Claws”) e prodotta da Will Ferrell, Adam McKay e Kevin Messick. I suoi dieci episodi sono ambientati negli Stati Uniti, in un presente alternativo in cui le streghe esistono e hanno ottenuto un accordo di “non persecuzione” con il Governo, mettendo i loro servigi magici a disposizione delle forze armate.

La trama e il cast

Cosa sarebbe successo se al posto di perseguitare le streghe, i governi avessero usato il potere di queste donne a loro favore riconoscendone prerogative e importanza? Protagoniste di “Motherland: Fort Salem” sono tre ragazze molto diverse tra loro, che la serie segue durante il periodo di addestramento magico come soldati, fino al loro dislocamento sul campo. Raelle (Taylor Hickson) è una recluta restia ad accettare qualsiasi forma di autorità, la cui madre è caduta in servizio. Sally (Jessica Sutton) è una ragazza arruolatasi nonostante il parere contrario della famiglia, è gentile e determinata. Abigail (Ashley Nicole Williams) appartiene a una stirpe di alto rango della società militare delle streghe, è intelligente e coraggiosa.

Il trailer

L’ambientazione a Fort Salem, città divenuta tristemente nota per la persecuzione alle streghe su suolo americano, è un’ulteriore conferma delle finalità narrative della serie. L’unico aspetto strano - e un po’ riduttivo - di “Motherland: Fort Salem” è vedere come i poteri di queste donne siano stati relegati a un’unica utilità politica, e non totalmente positiva, come quella bellica. È indubbio però che sia anche un modo per raccontare come le istituzioni giochino un ruolo fondamentale nei cambiamenti di prospettiva a favore delle minoranze.

L’universo militare, da sempre portato sullo schermo in una veste perlopiù maschile, in “Motherland: Fort Salem” viene raccontato da un inusuale punto di vista femminile. Sono le donne, infatti, a essere schierate in prima linea sia gerarchicamente sia sul campo. Non solo: la serie rielabora la figura narrativa della strega, facendola uscire dai canoni mainstream dell’horror, del fantasy e della commedia per portarla in una storia dai risvolti socio-politici, che piacerà anche a un pubblico adulto.