“NCIS: Los Angeles”, segreti e curiosità di una serie iniziata nel 2010

Lo spin-off ambientato in California torna su Rai2 domenica 7 agosto

7 Agosto 2022 alle 08:25

Era il 21 marzo del 2010 quando “NCIS: Los Angeles” sbarcava in Italia conquistando il pubblico. Dopo 12 anni gli agenti dell’Ufficio progetti speciali della capitale californiana non hanno perso grinta, anzi continuano la loro lotta contro i criminali che minacciano la sicurezza nazionale. Domenica 7 agosto su Rai2 inizia la 13a stagione.

Uomo di punta della squadra è l’enigmatico G. Callen (Chris O’Donnell), affiancato da Samuel “Sam” Hanna (LL Cool J), che lavora nell’unità di sorveglianza speciale. A capitanare il team, Hetty Lange (il premio Oscar Linda Hunt), che è al centro dei primi episodi. Cosa ci aspetta, in breve? Callen sospetta che Hetty gli tenga nascosti dei segreti, mentre il resto degli agenti è impegnato con misteriose scomparse e omicidi. Questo cocktail di ingredienti vincenti hanno decretato il successo anche di tutti gli spin-off come “NCIS: New Orleans” (trasmessa dal 2014 al 2021) e “NCIS: Hawai’i” (nel 2021), derivati dalla fortunatissima serie “NCIS - Unità anticrimine” in onda dal 2003. Non ci resta quindi che intrufolarci nella Marina militare degli Stati Uniti per scoprirne tutti i segreti.

L’inventore

Il “papà” di queste storie è Donald Bellisario, già creatore di “Magnum P.I.” e “JAG Avvocati in divisa”: a quest’ultima si è ispirato per “NCIS - Unità anticrimine”. Il nome che ha dato al protagonista, Leroy Jethro Gibbs (Mark Harmon), non è casuale: Leroy e Jethro sono rispettivamente il padre e il nonno di Bellisario. Inoltre anche lui, come Gibbs, ha prestato servizio nei Marines.

Tutto... in famiglia

Sean Harmon, il figlio di Mark, interpreta Gibbs da giovane durante i flashback di “Unità anticrimine”. Invece Sean Murray, che dà il volto all’esperto di informatica Timothy McGee, è il figliastro di Bellisario mentre la figlia naturale Troian Bellisario nella serie è l’agente Sarah McGee.

Tra Los Angeles e Oahu

La versione originale di “NCIS” si svolge a Washington e nella base del Corpo dei Marines a Quantico, in Virginia. Le riprese di “Los Angeles” spaziano dalla metropoli a Santa Monica e Venice Beach. “New Orleans” è stata girata nella città della Lousiana e “Hawai’i” sull’isola di Oahu, tra la capitale Honolulu e la base militare Joint Base Pearl Harbor - Hickam.

Una parata di stelle

La serie è così amata che ha ospitato molte star ,come Zac Efron, Gena Rowlands e Jamie Lee Curtis. In un episodio della 13ª stagione di “Unità anticrimine” c’è Michelle Obama nel ruolo di testimonial della Joining Forces, associazione che sostiene le famiglie dei militari fondata proprio dalla ex First Lady. “Los Angeles” ha ospitato Christopher Lambert nel ruolo del serial killer “il Camaleonte” (dalla terza alla quinta stagione).

Altissima velocità

L’auto che gli agenti utilizzano nei loro inseguimenti è una Dodge Challenger SRT, molto popolare negli Stati Uniti: un modello prodotto dal 1970 che ha avuto varie evoluzioni e che raggiunge i 280 km all’ora.

Dalle t-shirt ai gadget

Gibbs indossa magliette con la scritta NIS, che è l’acronimo di Naval Investigate Service, l’antico nome di NCIS, o altre regalategli direttamente dai fan, per lo più ex-marines. Mentre la scienziata forense Abby Sciuto (Pauley Perrette, uscita dal cast di “Unità anticrimine” alla fine della 15ª stagione) ha fatto tendenza con i suoi look gotici fatti di rossetto scuro, treccine nere corvine e scarpe con zeppe. La bevanda di cui va pazza, la Caf-Pow, non esiste ma è diventata un marchio di fabbrica: sul sito del canale Cbs (che per primo ha diffuso la serie) si vendono tanti gadget con questo logo pop che evoca i cartoni animati.

Quando il capo è donna

Vanessa Minnillo (nota anche come Lachey) di “Hawai’i” è Jane Tennant, la prima donna a essere a capo del team di agenti, conciliando gli impegni di madre single con le responsabilità del suo prestigioso incarico.

Diamo i numeri?

Tra serie originale e spin-off sono stati girati finora oltre 900 episodi. Il più visto, con 22,86 milioni di spettatori negli Usa, si intitola “Shiva” ed è il 12° della 10ª stagione di “Unità anticrimine”. Il più pagato tra i protagonisti è Mark Harmon, che per ogni episodio ha guadagnato 525 mila dollari. L’attore ha lasciato la serie all’inizio della 19ª stagione. Dopo che “New Orleans” ha chiuso i battenti con la stagione 7, si sta lavorando a un altro spin-off, “NCIS: Sydney”, atteso nel 2023.

Che carriera!

Michael Weatherly ha interpretato Anthony DiNozzo, braccio destro di Gibbs, per 13 stagioni e oltre 300 episodi. Ha lasciato “NCIS” per avere una serie sua: è diventato la star di “Bull”, che arriva con la sesta stagione dal 7 agosto, in seconda serata su Rai2.

Seguici