Home TvSerie tv«Ozark», Jason Bateman ci descrive la nuova serie di Netflix

«Ozark», Jason Bateman ci descrive la nuova serie di Netflix

Disponibile dal 21 luglio la nuova serie crime/thriller che vede protagonista Jason Bateman in un'avvincente storia ambientata nel bel mezzo del Missouri

21 Luglio 2017 | 09:00 di Stefano Gradi

«Ozark» è una nuova serie di Netflix in dieci episodi della durata di un'ora l'uno. La prima stagione è interamente disponibile dal 21 luglio e ci catapulta in un'amena località di villeggiatura del Missouri. Ma non aspettatevi una commedia o un semplice drama, qui troverete tensione, intrighi, crimine e tradimenti, tutti gli elementi per un crime thriller perfetto.

«Ozark» si rivela essere una delle migliori serie dell'anno, ben scritta, con una trama avvincente che non risulta troppo lenta o scontata. I colpi di scena sono sempre dietro l'angolo e Jason Bateman, il protagonista della storia (ma anche regista e produttore esecutivo), offre un'interpretazione assolutamente convincente del ruolo.

Abbiamo incontrato Jason a Londra per farci raccontare tutto su «Ozark» e dalla video intervista qui sopra potete facilmente capire se organizzarvi per un weekend di binge watching. Secondo noi ne vale la pena.

La Trama

La famiglia Byrde, composta dal padre Marty (Jason Bateman), dalla madre Wendy (Laura Linney) e dai figli adolescenti Charlotte (Sofia Hublitz) e Jonah (Skylar Gaertner), sembra a prima vista normale. Se non fosse per Marty, il più grande riciclatore di denaro sporco di uno dei più grandi cartelli della droga messicani. Per sopravvivere si trasferisce in una località di villeggiatura sulle rive del lago di Ozark dove dovrà moltiplicare l'ammontare di denaro ripulito e salvare l'intera famiglia.

Il Trailer