Home TvSerie tvRed Reddington, chi è il protagonista di The Blacklist

Red Reddington, chi è il protagonista di The Blacklist

James Spader interpreta un carismatico criminale che unirà le forze con la giovane Elizabeth Keen (Megan Boone) per catturare i nomi sulla sua "lista nera"

Foto: James Spader nei panni di Raymond Red Reddington  - Credit: © Facebook

17 Aprile 2015 | 16:00 di Manuela Puglisi

Tra i dieci criminali più ricercati del pianeta, l'ex agente della marina Raymond "Red" Reddington, interpretato da James Spader (che con la sua voce suadente sarà il cattivo di Avengers: Age of Ultron), è il complesso e affascinante protagonista di The Blacklist.

Quando irrompe all'FBI Raymond "Red" Reddington ha una proposta allettante per gli agenti, li aiuterà a catturare i criminali più ricercati, a condizione della propria immunità e di parlare solo ed esclusivamente con Elizabeth Keen (Megan Boone), giovane profiler al primo giorno di lavoro (e di attenersi alla propria lista).

Perché proprio lei? La domanda aleggia sulla testa degli spettatori per tutta la prima e la seconda serie che va in onda su Fox ogni venerdì alle 21.00. Che sia lui, in realtà il padre della giovane profiler? Se non con un legame di sangue è difficile spiegarsi il suo essere protettivo oltre ogni limite.  Sembra, in ogni caso, che Red siamo molto ben informato sul passato di Elizabeth, sulla tragedia che le ha portato via entrambi i genitori, ma anche sul marito Tom la cui figura si fa via via più ambigua.

Reddington è impassibile in ogni situazione, sempre pronto a rigirare gli eventi in suo favore, a tramare qualcosa nell'ombra con il suo sorrisetto sornione. Sa essere crudele e brutale, abilissimo manipolatore, dispone evidentemente di enormi ricchezze, ma non ha alcun interesse per le cose materiali. Non è il denaro a muoverlo, si direbbe che a volte sia invece il puro gusto di esercitare il proprio potere sui colleghi criminali della sua lista nera. Quando c'è Elizabeth di mezzo, però, la musica cambia ed emerge che in fondo anche lui ha un suo codice di valori. La domanda principale che ci accompagna nel seguire la sua storia è da che parte stia Red. Buoni o cattivi? Forse, in fondo, la risposta non conta.