Home TvSerie tvRevenge: 6 ragioni per cui ci mancherà

Revenge: 6 ragioni per cui ci mancherà

Dopo quattro anni, il percorso vendicativo di Emily Thorne (oggi, come ieri Amanda Clarke) sta per volgere al termine. Ecco cosa non dimenticheremo della serie...

Foto: Il cast della serie Tv Revenge al completo negli Hamptons.  - Credit: © Abc

03 Luglio 2015 | 12:40 di Alessia Sironi

Revenge, la serie più vendicativa (o quasi), sta per concludersi per sempre con la quarta stagione, l'ultima puntata andrà infatti in onda il 3 luglio su FoxLife.

Un alone di mistero aleggia fin dai primi istanti della prima puntata e per gli amanti della suspense è una vera e propria boccata d'aria. Tutto ha inizio quando Amanda Clarke, sotto la falsa identità di Emily Thorne (Emily VanCamp), si trasferisce nei magnifici Hamptons, in cerca di vendetta sulle persone che hanno distrutto la sua famiglia. Suo padre David, un ricco uomo d'affari, è stato accusato e condannato ingiustamente per aver partecipato a un'azione terroristica. Chi l'ha incastrato? I Grayson, titolari della "Grayson Global", società della quale David faceva parte. La figlia Amanda Clarke invece salta da una famiglia affidataria all'altra e viene infine rinchiusa in un carcere minorile fino alla maggiore età. Uscita dal carcere viene accolta nella società da Nolan Ross, amico del padre, che le consegna una scatola contenente i diari di David. Leggendoli, Amanda scopre la vera storia del padre e, sotto mentite spoglie, inizia il suo cammino di vendetta.

Ecco sei motivi per cui ci mancheranno Emily Thorne e Revenge coi suoi intrighi, misteri, la sua vendetta.