Home TvSerie tvSex Education: la serie che parla (bene) di sesso, non solo agli adolescenti

Sex Education: la serie che parla (bene) di sesso, non solo agli adolescenti

Già disponibile in streaming su Netflix, è una serie tv pensata e scritta per i ragazzi e si è imposta grazie al passaparola. Nel cast anche Gillian Anderson

Foto: Asa Butterfield ed Emma Mackey in Sex Education  - Credit: © Netflix

22 Gennaio 2019 | 11:04 di Gianmaria Tammaro

Nella sua prima lettera agli azionisti del 2019, Netflix prevede che Sex Education, la serie tv creata da Laurie Nunn, sarà vista – nelle prime quattro settimane dalla sua diffusione, quindi dall’11 gennaio – circa 40 milioni di volte. Che non significa, bene inteso, che la vedranno 40 milioni (e più) di abbonati. Ma che ci saranno 40 milioni di persone, con account, profili e più accessi, che la guarderanno. Magari si tratterà anche degli stessi spettatori, ma è un dato importante e, allo stesso tempo, impressionante. Dà un’idea più o meno precisa di quanto questa serie – passata un po’ in sordina, spinta più dal passaparola che dalla vera e propria pubblicità – sia riuscita a imporsi all’attenzione generale e a diventare a modo suo, e nei suoi tempi, un piccolo, grande fenomeno.

Nel cast di Sex Education ci sono Gillian Anderson, che interpreta Jean, una terapista del sesso, e Asa Butterfield, che interpreta Otis, figlio di Jean. Dopo l'incontro con Maeve (Emma Mackey), Otis decide di aprire una clinica nella sua scuola per consigliare i suoi compagni sul sesso.