Home TvSerie tv«Skam Italia»: cosa aspettarsi dalla seconda stagione

«Skam Italia»: cosa aspettarsi dalla seconda stagione

La web-serie più replicata d'Europa torna il 5 ottobre per raccontare l’adolescenza e l’identità sessuale

Foto: Federico Cesari e Rocco Fasano in «Skam Italia»  - Credit: © TIMVISION

05 Ottobre 2018 | 17:30 di Luca Fontò

«Effettivamente, non ti ho detto una cosa». Si apre così il trailer della nuova stagione di «Skam», una web-serie crossmediale di cui avevamo già parlato in tempi non sospetti per raccontarne le origini e l'approdo nel nostro Paese. Si tratta, infatti, dell’adattamento italiano di un format norvegese di straordinario successo, replicato in tutta Europa e che, attraverso clip più o meno quotidiane, racconta vite, amori e preoccupazioni di un gruppo di adolescenti che si possono seguire – letteralmente – anche su Instagram e nelle conversazioni di WhatsApp.

SKAM: il trailer della seconda stagione

È come “guardare la vita di un sedicenne dal buco della serratura” ha dichiarato il regista di tutti gli episodi, Ludovico Bessegato, classe 1983, che precisa come il suo lavoro parta proprio dall’osservazione dei ragazzi, e mai dal giudizio. «Vergogna», la traduzione letterale del titolo della serie, fa sì che vengano mostrate, stagione dopo stagione, tutte quelle cose che i teen-drama solitamente trascurano; il primo ciclo aveva raccontato la maturazione di Eva (Ludovica Martino), che si trasferisce in una nuova scuola e stringe amicizia con un gruppo di ragazze, esortata anche dal fidanzato Giovanni (Ludovico Tersigni), con il quale ha una relazione che risente dei primi tormenti. Negli undici episodi disponibili su TimVision e sul sito ufficiale della serie, il suo personaggio matura molto: da insicura e trascurata ragazza silenziosa arriva a prendere il coraggio di mollare il fidanzato e affrontare i rancori delle vecchie compagne.

Nonostante il gran finale, l'8 giugno scorso, sia stato fedelissimo alla versione di partenza, il regista ha ammesso che si sono concessi qualche libertà rispetto al format. Il 3 luglio, infatti, era stato annunciato che la serie italiana avrebbe seguito un ordine diverso rispetto alla norvegese: la nuova stagione, in partenza il 5 ottobre con la prima clip, e poi dal 12 con l’intero episodio, on-line e su TimVision, non si concentrerà – come dovrebbe – su Eleonora; le linee guida di «Skam» sono molto severe, ma lasciano ovviamente che le varie versioni si adattino alla cultura del luogo. Basti confrontare il teaser della terza stagione norvegese con il nostro, per la corrispondente seconda:


Sarà quindi il diciassettenne Martino, interpretato da Federico Cesari, il protagonista dei nuovi episodi: quando il 14 settembre il suo volto era comparso nella foto di copertina di skamitalia.timvision.it, l’hashtag #SkamItalia era volato al primo posto fra i trend-topic di Twitter. L’intera stagione racconterà l’accettazione della sua identità sessuale e il suo incontro con Niccolò: tendenzialmente, i temi dell’omosessualità e del coming-out sono sempre associati a contesti di tensioni e di contrasti; in questo caso, invece, ha raccontato sempre Ludovico Bessegato, si tratterà semplicemente del racconto di due persone che si innamorano.

Foto: Federico Cesari, nel ruolo di Martino, in «Skam Italia» - Credit: © TIMVISION