Home TvSerie tv«Stranger Things»: curiosità, cast e personaggi della seconda stagione

«Stranger Things»: curiosità, cast e personaggi della seconda stagione

Arriva in streaming su Netflix a partire dal 27 ottobre. Che fine hanno fatto Undici e Barb, chi sono i nuovi personaggi e come se la cava Will con il Sottosopra?

Foto: «Stranger Things»  - Credit: © Netflix

27 Ottobre 2017 | 10:56 di Manuela Puglisi

Nei poster pubblicati da Netflix si legge il seguente messaggio «Torniamo a Hawkins. Un luogo dove la porta della curiosità non è mai chiusa. Un luogo dove ci attendono nuove avventure. Ed è sempre più strano». La seconda stagione di «Stranger Things» arriva su Netflix a partire da venerdì 27 ottobre, appena in tempo per Halloween. Siete sicuri di essere pronti per tornare nel Sottosopra?

• «Stranger Things», quale personaggio sei? Scoprilo con le playlist

New entry nel cast

Sean Astin de «I Goonies» veste i panni di Bob Newby me viene desctitto come un ex nerd «Dall'animo buono che è andato a scuola con Joyce». Paul Riser («Aliens») vestirà invece i panni del Dottor Owens «Un membro importante del dipartimento dell'energia che ha una missione di “depurazione”». Si aggiungono anche la giovane Sadie Sink nei panni di Max «Un maschiaccio con una complicata storia alle spalle» e l'australiano Dacre Montogomery sarà il fratello maggiore Billy, fascino da bad boy e mullet inclusi. 

Cos'è successo nella prima stagione

Nel 1983 Will Byers sparisce nel nulla, la madre Joyce e il capo della polizia Jim Hopper iniziano ad indagare e lentamente si rendono conto di aver a che fare con qualcosa di spaventoso e straordinario. Nel frattempo, gli amici di Will Mike, Dustin e Lucas conducono la loro personale missione di salvataggio. Una misteriosa ragazza di nome Undici, fuggita dal misterioso laboratorio nazionale e dotata di abilità psicocinetiche, si unisce ai ragazzi nella ricerca di Will, ma lei stessa è in pericolo. Con l'aiuto anche di Nancy, Steve e Johnatan che hanno qualche anno in più dei protagonisti, Will viene salvato dal Sottosopra. Un misterioso mostro lo aveva trascinato con sè in questo mondo parallelo desolato e spaventoso, sorte che toccherà poco dopo anche all'amica di Nancy, Barb. Il mostro, che i ragazzi hanno chiamato Demogorgone, sembra essere stato sconfitto, ma questa volta è Undici a sparire. 

• Stranger Things, la nostalgia anni '80 su Netflix

Undici

Una delle domande che ci erano rimaste in testa alla fine della prima stagione era: che fine ha fatto Undici? Avevamo visto Chief Hopper (David Harbour) lasciare il suo cibo preferito, dei waffle Eggo's, nascosti in un bosco, ma non avevamo visto la ragazza prenderli. Sappiamo già da un trailer che di certo la rivedremo, con una capigliatura ben diversa dalla testa rasata che eravamo abituati a vedere e sempre più determinata. 

Hawkins, Indiana, 1984

Dalla prima stagione è passato un anno, ci addentriamo sempre più nel vivo degli Anni 80 e non mancheranno a sottolinearlo mullett e permanenti, videogiochi e VHS, ma anche i «Ghostbusters». Ma esiste davvero la ridente cittadina dell'Indiana Hawkins? No e inizialmente l'intera serie era ambientata in un'area degli Stati Uniti completamente diversa. Il primo titolo era infatti «Montauk», una cittadina sulla costa di New York. Quali sono i luoghi reali che fanno da sfondo alle avventure dei ragazzi di «Stranger Things»? La serie è stata girata ad Atlanta, in Georgia e nei dintorni, mentre molti degli interni sono stati costruiti in studio. Chi dovesse trovarsi nel campus dell'Università Emory (dove un tempo sorgeva l'Istituto di salute mentale della Georgia) potrebbe riconoscere una parte del laboratorio di Hawkins. La scuola frequentata dai protagonisti è in realtà una vecchia scuola nella cittadina di Stockbridge, sempre in Georgia.

Ghostbusters

Foto: Stranger Things - Credit: © Netflix

Una delle prime immagini della seconda stagione pubblicate da Netflix mostra Mike (Finn Wolfhard), Dustin (Gaten Materazzo), Lucas (Caleb McLaughlin) e Will (Noah Schnapp) in perfetta divisa da Ghostbuster. Probabilmente uno dei travestimenti di Halloween più desiderati di sempre, a maggior ragione per dei ragazzi del 1984, anno d'uscita del film. I produttori della serie hanno dovuto chiedere il permesso ai creatori del franchise, che nel 2016 è tornato al cinema con una versione tutta al femminile, che non hanno nemmeno esitato a concederlo.

Com'è «Stranger Things» nelle altre lingue?

«Stranger Things» è stato tradotto in più di venti lingue ed è disponibile in 190 paesi diversi in tutto il mondo. In questo video pubblicato da Netflix scopriamo come parlano i protagonisti della serie in inglese, spagnolo latino-americano, turco, tedesco, spagnolo castigliano, giapponese, brasiliano e francese.

Cosa succederà nella seconda stagione (senza spoiler)

I ragazzi, Mike (Finn Wolfhard), Dustin (Gaten Materazzo), Lucas (Caleb McLaughlin) e Will (Noah Schnapp), si stanno preparando per la notte di Halloween. Nancy (Natalia Dyer) e Steve (Joe Keery) sono una coppia a tutti gli effetti e persino Joyce Byer (Winona Ryder) sembra aver trovato l'amore. A scuola, e nelle vite dei ragazzi, arriva dalla California Max (Sadie Sink), generalmente accompagnata dalla macchina rombante del fratello Billy (Dacre Montgomery). Il Sottosopra, come potevamo aspettarci, non lascia in pace Will e se i dottori che lo seguono sono convinti che sia una reazione al trauma subito, abbiamo imparato che le cose strane a Hawkins sono sempre reali. Nancy non riesce a dimenticare la morte di Barb, mentre i genitori della ragazza cercano disperatamente informazioni sulla sua scomparsa, anche a costo di sacrificare tutti i propri risparmi. 

Cosa guardare dopo?

Se anche la seconda stagione è troppo breve per la vostra voracità di bingewatcher, potreste ritrovarvi presto a fissare il vuoto senza sapere come affrontare la fine degli episodi. Per gestire meglio il lutto, sappiate che il mondo è pieno di film e serie tv che possono aiutarvi. Recuperate quindi un grande classico tratto dall'opera di Stephen King come «Stand by me» (1986) o, se vi manca davvero il Sottosopra e i bambini con particolari poteri, rifugiatevi in «Midnight Special» del 2016 di Jeff Nichols o «Poltergeist» (1984) che racconta la storia di una famiglia di periferia la cui figlia viene trascinata in un'altra dimensione. Perché non rivedere, poi, «I Goonies» (1985), visto che nel cast ritroviamo uno dei protagonisti del film e, ovviamente, le corse in bicicletta di «E.T:»? Nel frattempo, al cinema, sta sbancando i botteghini italiani «It», il film tratto dalla serie Anni 90, può valere la pena di andare a vedere di che si tratta.

• I film da vedere tratti dai libri di Stephen King

• I film di Steven Spielberg da vedere con i ragazzi

Aggiustate le impostazioni della tv, ve lo chiedono i Duffer

È un favore che vi chiedono i creatori della serie, se siete abbastanza fortunati da avere una tv HD. I fratelli Duffer, in un'intervista a Vulture, hanno infatti espresso il desiderio che gli spettatori modificassero le impostazioni delle proprie televisioni prima di iniziare a guardare i nove episodi della seconda stagione. Matt Duffer ha spiegato «Il segreto è togliere qualsiasi cosa contenga la parola "motion". "TruMotion", "SmoothMotion" . Quando vado a casa dei miei amici aggiusto sempre le loro tv. Mettiamo tanto impegno e tempo nel cercare di far sì che si veda tutto bene e poi lo vedi a casa della gente e sembra che sia girato con un iPhone». Le impostazioni pensate per evitare che le immagini risultino mosse nelle tv HD finisce per creare nei prodotti girati su pellicola o con un filtro che richiami la pellicola, come «Stranger Things», un "effetto soap-opera". Forse solo i puristi noteranno la differenza, ma facciamogli questo favore.