Home TvSerie tv«The Crown 2», l’addio di Vanessa Kirby alla principessa Margaret

«The Crown 2», l’addio di Vanessa Kirby alla principessa Margaret

Abbiamo parlato con l'attrice della seconda stagione in arrivo su Netflix. Di cosa succederà al suo personaggio, dell'incontro con Tony Armstrong-Jones (Matthew Goode) e della solitudine di una «Vera principessa»

05 Dicembre 2017 | 12:00 di Manuela Puglisi

La seconda stagione di «The Crown» torna in streaming su Netflix dall'8 dicembre e con lei uno dei personaggi più interessanti: la principessa Margaret interpretata da Vanessa Kirby. La ritroviamo dove l'avevamo lasciata, la crisi del canale di Suez che scuote il Regno Unito tocca relativamente la sua vita, ancora in lutto per la rottura forzata del fidanzamento con il capitano Peter Townsend, di fatto esiliato a Bruxelles.

Se nel corso della prima stagione le cose per lei non erano certo state rose e fiori, nei nuovi episodi non le andrà molto meglio. Margaret, ci racconta la stessa Vanessa Kirby, non ha molti mezzi per affrontare la perdita del suo grande amore e lo fa lasciandosi andare a serate mondane e a qualche bicchiere di troppo. «Ho sempre pensato che fosse incredibilmente sola e molto isolata» e all'inizio di questa nuova stagione «La vediamo attraversare un momento molto buio». Sarà l'incontro con Tony Armstrong-Jones (Matthew Goode) a restituirle felicità, ma anche dolore, con una passione travolgente e complicata.

«The Crown»: trama, cast e trailer della seconda stagione

L'episodio preferito dell'attrice è il quarto della nuova stagione, dove vediamo gli estremi di Margaret e il suo dolore da vicino. Si tratta di un episodio molto intimo «È stato fantastico, ero così felice quando ho letto quell'episodio, perché sapevo che ci saremmo divertiti molto e che avrebbe trovato il suo partner in crime in Tony Armstrong-Jones».

La morte del padre è stato certamente un trauma che ha pesantemente plasmato la personalità di Margaret «Lo è per tutti, ma per lei in particolare, perché credo che si sia sempre sentita la sua preferita. Si è innamorata di Peter dopo la morte del padre e credo che in qualche modo fosse un sostituto». Stiamo parlando, in ogni caso, di una vera principessa «Era superba, le piaceva essere una principessa. Cercava l'attenzione del pubblico. Era un'icona di moda, di stile e anche di cultura».

Come si fa a interpretare un personaggio come quello di Margaret, la cui vita è stata sotto gli occhi di tutti, ma allo stesso tempo inaccessibile? Ci vuole moltissima ricerca e immaginazione, dice l'attrice, ma a Peter Morgan (il creatore della serie) dà il credito della metà del lavoro «Prende i fatti storici e immagina cosa sarebbe potuto succedere perché si verificassero. Per me è stata sempre una questione di provare a capire chi era nel profondo, il suo spirito, la sua anima, perché se mi fossi preoccupata troppo dell'aspetto fisico avrei perso completamente la testa». Per farlo ha ascoltato molta della musica preferita della principessa e letto i racconti di chi aveva passato del tempo con lei, a patto che il punto di vista fosse il più possibile distaccato.

Il tempo di Vanessa Kirby con questo personaggio è già giunto alla fine, la prossima stagione, infatti, farà un salto temporale che richiede un rinnovamento in tutto il cast. L'attrice si dice malinconica nel dirle addio «È stato un grande privilegio e una gioia interpretarla». Nonostante l'inevitabile tristezza nell'abbandonare la serie «Sono molto felice per l'attrice che prenderà il mio posto, perché credo sarà una splendida esperienza.