Home TvSerie tv“The Eddy”: Damien Chazelle torna al jazz con una serie per Netflix

“The Eddy”: Damien Chazelle torna al jazz con una serie per Netflix

Il regista di “Whiplash” e “La La Land” racconta le vicende di un gruppo di musicisti a Parigi

08 Maggio 2020 | 10:48 di Valentina Barzaghi

The Eddy è il nightclub parigino dove si fa jazz dal vivo al centro della serie tv Netflix a cui dà il nome. I suoi otto episodi debuttano sulla piattaforma l’8 maggio. “The Eddy” è il primo esperimento di “cinema verità” del regista premio Oscar Damien Chazelle, che qui troviamo nella doppia veste di regista - di due episodi tra cui il pilota - e di produttore esecutivo. La sceneggiatura è di Jack Thorne, noto autore teatrale che vanta tra i suoi successi “Harry Potter e la maledizione dell'erede” scritto con J. K. Rowling e John Tiffany per il palcoscenico.

La materia su cui Chazelle si è trovato ancora una volta a lavorare è la musica, da cui però ha eliminato gli elementi di fiction hollywoodiana dei suoi film precedenti, per entrare nel vivo della scena jazz: quella fumosa e indipendente dei club, ma anche dei garage in cui si sviluppano nuove contaminazioni tra i più giovani.

Questa non è una serie che punta ad arrivare al cuore di tutti, ma a emozionare una nicchia di appassionati. Nel corso delle sue lunghe puntate - durano tutte circa un’ora - si sviluppa la storia dei due proprietari del The Eddy, Elliot ( André Holland di “Moonlight”) e Farid (Tahar Rahim di “The Looming Tower”), e delle loro famiglie, ma soprattutto si ascolta tanta musica, suonata dentro e fuori dal club.