Home TvSerie tv“The Hot Zone”, con Liam Cunningham su National Geographic

“The Hot Zone”, con Liam Cunningham su National Geographic

L'attore, Ser Davos di "Il trono di spade", ha presentato la nuova serie tv targata National Geographic sulla scoperta del virus Ebola nella quale interpreta un famoso ed esperto patologo

Foto: "The Hot Zone"

04 Settembre 2019 | 15:24 di Antonella Silvestri

Parte il 4 settembre su National Geographic (canale 403 della piattaforma Sky) "The Hot Zone" la nuova serie tv con Julianna Margulies ("The Good Wife", "ER") e Liam Cunningham (Ser Davos in "Il Trono di Spade").

Si tratta di una serie che, tra scienza e dramma umano, racconta in 6 episodi la storia della scoperta del virus Ebola e della lotta contro il tempo per evitare una terribile epidemia mondiale. La serie è ispirata a fatti realmente accaduti e già raccontati nell’omonimo best seller internazionale di Richard Preston.

Julianna Margulies interpreta la tenente colonnello Nancy Jaax, mentre troviamo Liam Cunningham nella parte del Dottor Wade Carter, maestro e mentore di Nancy. Con loro anche Noah Emmerich nella parte del marito di Nancy e Topher Grace in quella del virologo Peter Jahrling.

La trama

E’ il 1980 quando un ignaro medico keniota esamina un paziente con sintomi mai visti fino ad allora. Trascorrono 9 anni e in un centro di ricerca scientifica della Virginia, a pochi chilometri dalla Casa Bianca, il micidiale virus Ebola fa la sua prima apparizione sul suolo americano colpendo alcuni esemplari di scimmia.

La scoperta e il contenimento di questo virus letale, con allora un tasso di mortalità del 90%, vengono affidati a un gruppo di coraggiosi scienziati dell’USAMRIID (la struttura dell'esercito per la ricerca sulla guerra biologica) guidati dalla tenente colonnello Nancy Jaax.

L'istinto e l'esperienza di Nancy le fanno immediatamente capire che si tratta di un virus sconosciuto ed estremamente aggressivo.

Nonostante lo scetticismo dei colleghi, ma con il sostegno del marito e l’aiuto prezioso del suo maestro e mentore, il Dottor Wade Carter, tra i primi a scoprire l’ebola in Africa anni prima, Nancy cercherà di capire cosa stia accadendo. Grazie alla sua perseveranza, i test scientifici riveleranno la drammatica realtà, costringendo l'esercito ad agire per scongiurare un'epidemia nonostante i disaccordi e i conflitti tra le diverse agenzie governative coinvolte.

L'intervista a Liam Cunningham

Liam Cunningham ha presentato in anteprima italiana i primi due episodi di “The Hot Zone”, la nuova serie tv targata National Geographic sulla scoperta del virus Ebola. Interpreta Wade Carter, un famoso patologo e uno dei massimi esperti di ebola al mondo, un vero cacciatore di virus.

L'attore, noto al grande pubblico per il ruolo di Ser Davos Seaworth in “Il trono di spade” (per il quale ha ricevuto il premio come migliore attore non protagonista all’Irish Film and television Awards) ha ottenuto anche il riconoscimento come migliore attore per “Il vento che accarezza l’erba” (2006) di Ken Loach e migliore attore non protagonista in “Hunger” (2008) di Steve McQueen.

Sorrisi lo ha intervistato durante l’incontro tenuto con i giornalisti durante il “Festival Nazionale del Cinema e della Televisione - Città di Benevento”.